Innovazione

Perché Dorsey resterà alla guida di Twitter (sotto lo sguardo di Elliott e Silver Lake)

di

Dorsey Twitter

Dorsey mantiene la guida di Twitter. Accordo con i fondi d’investimento Elliott Management e Silver Lake. Tutti i dettagli

Dorsey continuerà a cinguettare. Dopo il tentativo del fondo Elliott Management di estromettere l’ad di Twitter, Jack Dorsey, oggi è stato siglato un accordo che mantiene il papà del social network al timone. L’intesa include un programma di riacquisto di azioni da 2 miliardi di dollari con un investimento fornito dalla società di private equity Silver Lake. Ecco i dettagli

COSA PREVEDE L’ACCORDO

Oggi, Twitter ha annunciato di aver ricevuto 1 miliardo di dollari da Silver Lake, uno degli investitori più prolifici del settore tecnologico. Ha inoltre stipulato un accordo con Elliott — che possiede circa il 4% di Twitter — per utilizzare quelle risorse per un programma di riacquisto di azioni da 2 miliardi di dollari.

Se Dorsey mantiene la carica di ceo del social network avrà comunque compagnia. L’accordo prevede infatti che il co-amministratore delegato di Silver Lake, Egon Durham, e Jesse Cohn di Elliott Management siederanno nel consiglio di amministrazione di Twitter.

LA DICHIARAZIONE DI DORSEY

“Twitter è al servizio della conversazione pubblica e il nostro scopo non è mai stato così importante”, ha dichiarato oggi Jack Dorsey in una nota. “L’investimento di Silver Lake in Twitter è un forte voto di fiducia nel nostro lavoro e nel nostro cammino. Sono una delle voci più rispettate nella tecnologia e nella finanza e siamo fortunati ad averle come nostro nuovo partner e come membro del nostro Consiglio. Accogliamo con favore il supporto di Egon e Jesse e attendiamo con impazienza i loro contributi positivi mentre continuiamo a costruire un servizio che offra ai clienti e promuova valore per le parti interessate”.

ELLIOTT ALL’ATTACCO

Nelle ultime settimane l’investitore Elliott Management (il fondo americano azionista tra l’altro di Tim-Telecom Italia) aveva accumulato una grossa quantità di azioni di Twitter, puntando a un cambio di ceo a inizio marzo.

Le motivazioni di Elliott riguardano il fatto che il co-fondatore di Twitter può dedicare solo parte della sua attenzione al social network. Dorsey gestisce infatti anche la società di pagamenti digitali Square (in cui ha un maggiore interesse finanziario).

Non solo, Dorsey aveva annunciato l’intenzione di trascorrere gran parte del 2020 in Africa, per comprendere meglio la rivoluzione fintech del continente (progetto molto più pertinente a Square che a Twitter).

LA GESTIONE DORSEY

Come ricorda Axios, sotto la guida di Dorsey Twitter ha registrato un consistente turnover esecutivo e ha ripetutamente lasciato cadere la palla dell’innovazione del prodotto (in particolare nel mothballing Vine, che era TikTok prima di TikTok).

Tuttavia, a sostegno del co-fondatore del social network ci sono secondo gli esperti le prestazioni finanziarie di Twitter, costantemente migliorate con Dorsey alla guida, anche se non ai livelli di gradimento di Elliott.

LA REAZIONE DEI MERCATI

L’investimento di Silver Lake ha dato dunque a Twitter una via d’uscita ed Elliott ha accettato la situazione, definendo “costruttivo” l’accordo con Twitter.

In seguito all’accordo, le azioni di Twitter sono scese di quasi il 6% nel trading pre-market. Ma in una mattinata complessa per le borse a causa dell’incertezza generata dall’emergenza Covid-19, non è detto che il titolo abbia risentito per forza della notizia.

In ogni caso, come sottolinea TechCrunch, la notizia dell’investimento e del successivo accordo mettono fine — almeno per ora — alla possibilità che il co-fondatore di Twitter Jack Dorsey venga rimosso come ceo della società.

TWITTER RESTA NEUTRALE

Infine, la società del social network ha affermato chiaramente che l’accordo con Silver Lake ed Elliott vedrà i nuovi amministratori incapaci di influenzare le politiche e le regole di Twitter.

Una precisazione dovuta, secondo TechCrunch. Il fondo Elliott — gestito da Paul Singer, il “maxi donatore” repubblicano ora alleato di Trump — potrebbe tentare di utilizzare i suoi investimenti per guidare Twitter sul lato destro dello spettro politico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati