Innovazione

Non solo TikTok. Ecco come spopola Twitch anche in Italia

di

Twitch

Il sito di live streaming di proprietà Amazon, Twitch, verso i 4 milioni di utenti in Italia

 

Non solo TikTok. Cresce in Italia anche Twitch, la piattaforma di live streaming per i videogiochi lanciata nel 2011, comprata tre anni dopo da Amazon per 970 milioni di dollari.

Oggi Twitch nel mondo ha una media giornaliera di 26,5 milioni di visitatori, 2 milioni di visualizzatori medi in qualsiasi momento e oltre 6 milioni di streamer ogni mese, per un totale di 600 milioni di minuti visti nel 2019.

Twitch è diventata una piattaforma ben nota per le persone che trasmettono in streaming videogiochi e altri contenuti live e la sua crescita dipende dalla crisi Covid-19 che ha chiuso in casa sempre più persone in ogni parte del mondo.

E anche nel nostro paese crescono gli utenti sulla piattaforma di proprietà del colosso di Seattle.

Tutti i dettagli.

COS’È TWITCH

Twitch è una specie di YouTube dedicato ai videogiochi, ma chi ha un canale non carica video ma trasmette in diretta. E una chat fa parlare la community di spettatori che si aggrega attorno ad un canale.

Ogni giorno sul canale i fan si sintonizzano per guardare un feed live degli streamer (coloro che trasmette appunto) mentre giocano ai videogiochi. Gli spettatori vedono non solo il videogioco, ma anche le reazioni degli artisti.

Per gli streamer di Twitch, l’aumento degli spettatori ha significato maggiori entrate e opportunità di espansione. Per le aziende, Twitch rappresenta l’ultimo modo per fare pubblicità man mano che i consumatori trovano più intrattenimento online.

CHE PIACE AI GIOVANI

Negli Stati Uniti, dove ormai ha raggiunto la maturità, più di metà degli utenti ha un’età compresa tra i 18 e i 34 anni e il 14% ha meno di 18 anni.

LA CRESCITA NELL’ULTIMO PERIODO

Il numero medio di spettatori di Twitch è quasi raddoppiato, da circa 1,3 milioni di spettatori medi simultanei a gennaio a 2,5 milioni ad aprile, secondo le loro statistiche ufficiali.

La popolarità del live streaming è determinata dalla chiusura di molti luoghi di intrattenimento. Con meno attività da fare fuori, come andare al cinema o al teatro, più persone trovano intrattenimento a casa.

LA CONCORRENZA A TITKTOK

Come molte personalità online, gli streamer di Twitch sono influencer (proprio come i Tiktoker) e sono pagati dalle aziende per utilizzare e recensire i loro prodotti.

I PROBLEMI DI COPYRIGHT

Ma oltre al successo registrato quest’anno, Twitch è stato anche scosso da controversie recentemente, come i problemi in corso con il copyright. Come riporta Geekwire, secondo un’e-mail inviata da Twitch agli streamer sulla sua piattaforma a metà novembre, il numero di notifiche DMCA (violazione della legge statunitense sul copyright, Digital Millennium Copyright Act) che Twitch ha ricevuto è improvvisamente aumentato a maggio, passando da meno di 50 all’anno a migliaia a settimana.

Una violazione DMCA su Twitch di solito proviene da uno streamer che utilizza musica senza licenza e protetta da copyright durante una trasmissione.

A fine ottobre infatti, diverse organizzazioni musicali professionali americane come RIAA, SAG-AFTRA e American Music Association, hanno inviato una lettera a Jeff Bezos, ceo di Amazon e Emmerett Shear, ceo di Twitch, affermando che la piattaforma “continua a chiudere un occhio sugli stessi utenti che violano ripetutamente la legge mentre intascano i proventi di massicci usi senza licenza della musica registrata.” La lettera accusa inoltre Twitch di non essere riuscita a garantire le licenze appropriate per lo strumento Soundtrack lanciato a ottobre, che fornisce agli streamer una libreria di musica con licenza da utilizzare durante le trasmissioni.

LA CRESCITA DELLA PIATTAFORMA IN ITALIA

Da Fedez alla squadra Milan fino all’ex calciatore Bobo Vieri, sono gli ultimi ingressi famosi sulla piattaforma in Italia la scorsa settimana.

“In Italia la crescita si è avuta quest’anno durante il lockdown”, ha spiegato Vincenzo Cosenza, esperto di social media: “Al momento, secondo alcuni dati a mia disposizione – dice – stimo che siano circa 4 milioni gli italiani che si affacciano su Twitch ogni mese. Sono soprattutto uomini (67%) e studenti (24%), interessati alla tecnologia, alla scienza e alla musica”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati