skip to Main Content

Netflix ha messo gli occhi sulla piattaforma streaming Roku?

Netflix Pubblicità

Secondo Business Insider, Netflix sta contemplando l’acquisizione della popolare piattaforma streaming Roku come un modo per avviare una potenziale strategia supportata dalla pubblicità e riconquistare gli abbonati perduti

Le azioni della piattaforma di streaming Roku sono balzate dell’11% mercoledì sulla scia dei rumors di una possibile acquisizione dal leader del settore Netflix.

Business Insider ha riferito che la società Roku ha informato i dipendenti ha chiuso gli scambi in borsa per consentire ai suoi dipendenti di vendere le proprie azioni, un possibile preludio ai colloqui di acquisizione con la piattaforma di videostreaming guidata da Reed Hastings.

La società operatore di piattaforme di streaming video Roku è nata nel 2007 come un’iniziativa Netflix denominata “Project Griffin” che alla fine è stata trasformata in una propria società, che si è quotata in Borsa nel 2017.

Ma ora i dipendenti di Roku ipotizzano che la loro ex società madre potrebbe diventare la loro nuova società madre.

Nel frattempo, sta lottando mentre la concorrenza dello streaming si sta surriscaldando: le azioni sono crollate il mese scorso dopo che Netflix ha registrato la sua prima perdita di abbonati in più di un decennio. Non solo, il ceo Reed Hastings ha avvisato gli investitori che potrebbe perdere 2 milioni di abbonati nel secondo trimestre dell’anno.

Secondo Quartz, un tale acquisto avrebbe molto senso: la società con sede a Los Gatos sta cambiando la sua linea sugli annunci pubblicitari e Roku ha un processo pubblicitario integrato. Inoltre il sistema di suggerimento contenuti di Roku integrato a quello Netflix sarebbe molto divertente.

Tutti i dettagli.

COS’È ROKU

Da una parte c’è Roku, società “diventata un beniamino dei consumatori con i suoi dispositivi e software semplici, convenienti e convenienti che portano l’intero universo di servizi OTT basati su abbonamento e supportati da pubblicità nei salotti degli spettatori” racconta Forbes. Ciò ha trasformato l’azienda nella piattaforma di streaming più popolare del Nord America.

Ma l’operatore di piattaforme di streaming video ha subito un pesante crollo delle azioni negli ultimi tempi.

LE INDISCREZIONI DI BUSINESS INSIDER

E mercoledì Insider ha rivelato che alcuni dipendenti di Roku ipotizzano che Netflix potrebbe approfittare del calo delle azioni Roku per acquistare la società.

Roku ha recentemente vietato ai dipendenti di scambiare le sue azioni, secondo il rapporto di Insider, una mossa che segnala la possibilità di un’acquisizione imminente. Secondo quanto riferito, lo staff di Roku vede Netflix come il candidato più probabile.

LA STRATEGIA (VINCENTE) PER NETFLIX?

Dall’altra parte c’è quindi Netflix, la piattaforma leader del settore video streaming.

Ma ora Netflix deve rassicurare i mercati sul fatto che ha ancora un piano per vincere le guerre di streaming.

Il decennio di crescita continua di Netflix si è interrotto nel primo trimestre del 2022. Netflix ha riferito ad aprile di avere 221 milioni di abbonati, il che lo rende il leader nel mercato dello streaming, ma che ha perso 200.000 utenti nel primo trimestre del 2022. Se ciò non bastasse, ha notato che prevede di perderne altri due milioni nel secondo trimestre.
La perdita di abbonati e la pessimistica guidance hanno portato gli investitori a mettere in discussione la crescita futura di Netflix e persino dell’intera attività di streaming.

Il ritardo nella crescita degli abbonati ha spinto Netflix a pensare di offrire una versione a basso prezzo del servizio con la pubblicità. Il ceo di Netflix Hastings ha dichiarato nella comunicazione sugli utili di aprile che la società “avrebbe implementato (il piano con pubblicità) nel prossimo anno o due”.

Ora Roku è un attore dominante nello streaming supportato da pubblicità con The Roku Channel. Quindi potrebbe diventare un asso nella manica per Netflix. Per Netflix, un accordo gli darebbe un enorme vantaggio in quanto sembra orientarsi verso opzioni di streaming supportate dalla pubblicità.

NON TUTTI GLI ANALISTI CONCORDANO

L’analista di Wedbush Michael Pachter non è così sicuro di un abbinamento Roku-Netflix.

“Adoro gli affari di Roku e penso che sia un’ottima azienda”, ha detto Pachter a BarronS. “È difficile vedere come la società sia migliore se di proprietà di Netflix, poiché ci sono pochissime sinergie tra i due e i concorrenti di Netflix potrebbero esitare a offrire i propri servizi su una piattaforma di proprietà di Netflix”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore