skip to Main Content

Tutti i piani di Leonardo con l’Aeronautica militare

Leonardo Aeronautica

Ecco gli obiettivi della divisione Velivoli di Leonardo sulle sinergie con l’Aeronautica militare italiana. Che cosa è emerso da un recente incontro fra top manager del gruppo Leonardo e sindacati

 

Leonardo punta a rafforzare la collaborazione con l’Aeronautica militare italiana per sviluppare nuovi modelli di business.

È questo uno dei prossimi obiettivi della divisione Velivoli del gruppo, come è emerso – secondo le indiscrezioni di Start Magazine – da un recentissimo incontro fra manager Leonardo e sindacati.

Al centro c’è l’Ifts (International flight training school), nata dalla collaborazione strategica tra l’Aeronautica Militare (Am) e l’azienda ex Finmeccanica per la realizzazione di un centro di addestramento avanzato al volo. Si propone come riferimento internazionale nella formazione dei piloti militari a partire dalla fase avanzata dell’addestramento di quei piloti successivamente impiegati su velivoli caccia di ultima generazione.

Proprio grazie a quest’ultima, Leonardo intende evolvere da fornitore di piattaforme a fornitore di soluzioni integrate.

L’Ifts, attualmente operativa presso la base dell’Am di Galatina (Lecce), a partire dal 2022 sarà progressivamente dislocata presso la base di Decimomannu (Cagliari). Qui lo scorso dicembre Leonardo e Aeronautica Militare hanno dato il via ai lavori per la realizzazione di un moderno campus che ospiterà la nuova scuola.

“Abbiamo messo a fattor comune il consolidato know-how dell’Aeronautica Militare e l’eccellenza di Leonardo nell’ambito dei sistemi integrati per l’addestramento dei piloti militari ottimizzando il rapporto costo/efficacia per la formazione del pilota e rafforzando il posizionamento internazionale di Leonardo quale Training Service Provider” aveva dichiarato in quell’occasione Alessandro Profumo, ad di Leonardo.

Tutti i dettagli.

IL RUOLO DELLA IFTS (INTERNATIONAL FLIGHT TRAINING SCHOOL)

Il programma addestrativo della Ifts è basato sul sillabo dell’Aeronautica Militare e riguarda la fase preoperativa (anche detta “Fase 4”), quella che si svolge prima di volare sui caccia di prima linea.

L’Ifts può contare sull’avanzatissimo sistema di simulazione dell’M-346 che include il Full Mission Simulator, sviluppato congiuntamente da Leonardo e Cae.

La scuola di volo può contare su una flotta di 22 aerei da addestramento avanzato M-346, velivolo che consente la simulazione a bordo di una vasta gamma di elementi, riproducendo i più complessi scenari operativi in ambiente LVC – “Live” (aereo in volo), “Virtual” (simulatori a terra) e “Constructive” (scenario operativo generato dal computer).

Le attività di addestramento sono svolte da istruttori piloti dell’Aeronautica Militare Italiana e da ex piloti istruttori militari con ampia esperienza operativa provenienti dalle aeronautiche militari di altri paesi.

LA JOINT-VENTURE CON CAE

Lo scorso marzo Leonardo ha costituito una joint-venture con Cae per supportare le attività della Ifts, dal supporto tecnico logistico ai velivoli, ai sistemi di simulazione di terra (Ground Based Training System) fino alla gestione operativa delle infrastrutture IFTS.

I PASSI AVANTI

Per l’Ifts, la Divisione Velivoli ha ricordato l’avvio dell’erogazione dei corsi a Galatina (inizio 2021) con la prosecuzione corsi su Decimomannu (metà 2022).

Con l’avvio dei lavori lo scorso dicembre per la costruzione del nuovo campus Ifts presso la Base di Decimomannu sarà realizzata infatti una vera e propria accademia del volo in grado di ospitare allievi, personale tecnico nonché aree ricreative, mensa, impianti sportivi, infrastrutture logistico-manutentive che dovranno gestire l’operatività della flotta di 22 velivoli M-346 (denominato T-346A dall’Aeronautica Militare).

Un intero edificio sarà dedicato al Ground Based Training System (Gbts) per ospitare le aule di formazione e l’installazione di un moderno sistema di addestramento basato su sistemi di simulazione di ultima generazione. La realizzazione di tali opere avrà positive ricadute in favore dell’indotto locale.

Completato l’adeguamento infrastrutturale, l’Ifts sarà dunque operativa a Decimomannu a partire dalla seconda metà del 2022.

L’M346 DI LEONARDO

Con l’arrivo del nuovo M-345 di Leonardo presso la base del 61° Stormo dell’Aeronautica Militare di Galatina (Lecce), che sostituirà gradualmente le flotte di T-339A e FT-339C, si procederà con il progressivo spostamento della fase avanzata del syllabus addestrativo, basata sul velivolo M-346, presso la base di Decimomannu.

L’M-346 di Leonardo rappresenta infatti la punta di diamante del reparto di addestramento al volo dell’Aeronautica Militare, dove si sono già formati oltre ai piloti italiani, quelli provenienti da altri Paesi quali Stati Uniti, Spagna, Francia, Austria, Olanda, Polonia, Singapore, Argentina, Grecia e Kuwait.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore