skip to Main Content

Intelligenza artificiale, Meta lancia la fondazione PyTorch e accoglie Aws, Google e Microsoft

Facebook Assunzioni

Meta-Facebook lancia la PyTorch Foundation per accelerare i progressi nella ricerca nell’Intelligenza artificiale (AI). Farà parte di Linux Foundation e nel consiglio direttivo siederanno rappresentati di Amazon, Microsoft e Google

 

Meta (la parent company di Facebook guidata da Mark Zuckerberg) lancia la fondazione PyTorch per accelerare nell’intelligenza artificiale (AI) e accoglie le big tech nel board.

Nel 2016, il gruppo Facebook ha lanciato la sua libreria di ricerca per l’AI open source, il framework Pytorch. Sei anni dopo, Meta ha annunciato che il progetto Pytorch uscirà presto dal controllo diretto dell’azienda per diventare un’entità a sé stante, la Pytorch Foundation.

La fondazione sarà una sussidiaria all’interno della più ampia egemonia no-profit della Linux Foundation con un nuovo consiglio indipendente. L’organo direttivo sarà composto da rappresentanti, oltre che di Meta, anche di AMD, Amazon Web Services, Google Cloud, Microsoft Azure e Nvidia.

La mossa conferirà al codice una maggiore indipendenza da Meta. Inoltre darà anche più voce ad altri grandi partner, inclusi Google e Amazon, commenta Axios.

Tutti i dettagli.

COS’È PYTORCH DI META

PyTorch è un software di Intelligenza artificiale guidato dai ricercatori Meta. Lanciato nel 2016 per per applicazioni come computer vision e l’elaborazione del linguaggio naturale, la tecnologia ha dato vita ad oltre 150mila progetti, sottolinea Mark Zuckerberg in un post sul suo profilo Facebook.

GLI OBIETTIVI DELLA FONDAZIONE

“La creazione della fondazione assicura che nei prossimi anni le decisioni vengano prese in modo aperto e trasparente da un gruppo eterogeneo di membri del comitato – spiega Santosh Janardhan, Vice presidente Infrastructure di Meta – La fondazione si impegnerà a rispettare quattro principi: rimanere aperta, mantenere la sua natura neutrale, garantire la correttezza e plasmare una forte identità tecnica. Una delle sue priorità assolute sarà separare in modo netto la governance aziendale da quella tecnica di PyTorch”.

Lo scopo della fondazione è quindi promuovere l’adozione di strumenti per l’intelligenza artificiale, favorendo e sostenendo un ecosistema di progetti open source e neutrali rispetto ai fornitori con PyTorch; rendere più accessibili gli strumenti, le librerie e altri componenti AI più avanzati; sostenere il software attraverso conferenze e corsi di formazione.

UNA SCIENZA “OPEN SOURCE”

“La scienza aperta è alla base del nostro lavoro nel campo dell’AI – spiega Meta – Riteniamo che questo approccio acceleri i progressi relativi allo sviluppo e alla distribuzione di nuovi sistemi che risponderanno a esigenze reali e a domande fondamentali sulla natura dell’intelligenza artificiale”.

Mentre PyTorch opererà sotto la più ampia Linux Foundation, avrà le proprie fondamenta e un consiglio per concentrarsi sul business e sul marketing dei prodotti per la tecnologia.

AMD, AWS, GOOGLE NEL BOARD

Pertanto la Pytorch Foundation “vanterà un consiglio di amministrazione ad ampio raggio composto da rappresentanti di AMD, Amazon Web Services, Google Cloud, Meta, Microsoft Azure e Nvidia, con l’intenzione di espandersi ulteriormente nel tempo”. E per garantire che la neonata fondazione non perda di vista i valori che incarna, la nuova organizzazione aderirà a quattro principi di “rimanere aperti, mantenere un marchio neutrale, rimanere equi e forgiare una forte identità tecnica”.

Comunque come sottolinea Engadget, Meta intende continuare a utilizzare Pytorch come piattaforma di ricerca sull’IA principale e, di conseguenza, supportarlo finanziariamente.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore