skip to Main Content

Innovazione e tecnologia: quando la scuola si mette in gioco

Innovazione

BASF con ChimicaMente premia le migliori idee sviluppate e prototipate dagli studenti romani , finaliste della VI edizione del concorso ChimicaMente. L’innovazione parte dalle scuole

Innovazione vera e tangibile a ChimicaMente Roma. Dalle strisce pedonali che si illuminano ai totem con ologrammi 3D multimediali per guidare i turisti fra le bellezze di Roma, dalle giostre che producono energia alla APP social per conoscere la disponibilità di posti dell’autobus che sta arrivando: sono queste solo alcune idee sviluppate e prototipate dagli studenti delle dieci scuole di Roma finaliste della VI edizione del concorso ChimicaMente, “Smart Making: piccole idee per grandi soluzioni”, promosso da BASF.

innovazione

Lanciato lo scorso ottobre in occasione del 150° anniversario dell’azienda, il concorso sull’innovazione ha cambiato format rispetto al passato. La partnership con i Roma Makers sui temi di Urban Living e Smart Energy ha permesso di arrivare all’elaborazione finale di 10 idee progettuali, selezionate sulle oltre 30 proposte ricevute dopo il lancio. Le scuole coinvolte sul territorio sono state oltre 50, delle quali 8 arrivate in finale presentando veri e propri prototipi o APP con soluzioni per migliorare la qualità della vita a Roma, così come in altre grandi città. Grazie alla partnership con il FabLab è stato possibile sviluppare in maniera concreta i progetti, in un percorso educativo centrato sull’elaborazione creativa delle idee e durato oltre sei mesi.

innovazione

La giornata conclusiva, che ha avuto il patrocinio di Federchimica, Unindustria Roma e dell’Assessorato alle Attività Produttive di Roma Capitale, ha visto la partecipazione di circa 200 studenti e la premiazione dei tre migliori progetti presso il Teatro 1 di Cinecittà Studios. I team partecipanti, attraverso una serie di Elevator Pitch, la modalità di presentazione usata dalle start up californiane per raccogliere fondi, hanno chiesto il voto per i propri progetti. Al termine della presentazione, con una votazione popolare e attraverso una giuria scientifica, sono stati selezionati
i tre vincitori:

– FabCity, strisce pedonali smart – Istituto Faraday – Premio Urban Living

– Arrhenius, Tessuto Hitech – ITI Giovanni XXIII – Premio Giuria Popolare

– Fitness Low Cost – IIS Sandro Pertini (Alatri) – Premio Smart Energy

Menzioni d’onore sono andati ai progetti:

– Lightcore, ologrammi tridimensionali – Liceo Scientifico Statale Aristotele

– Hop’n Go – Liceo Cannizzaro

“Noi insieme agli altri partner del progetto abbiamo lavorato con le scuole affinché gli studenti potessero liberare la loro creatività e sviluppare idee di miglioramento per la città. ChimicaMente dimostra da sei anni l’impegno dello stabilimento di Roma per una cittadinanza attiva e responsabile”, ha commentato Roberto Spaggiari, Direttore della Divisione Catalizzatori di BASF in Italia e Responsabile del sito di Roma.

Leonardo Zaccone, dei Fab Lab Roma Makers, che ha accompagnato gli studenti nel percorso di sviluppo ed elaborazione delle idee, ha aggiunto “per noi tutti i progetti sono vincitori! La premiazione di oggi è tra gli eventi della European Maker Week e come ulteriore riconoscimento all’impegno dei ragazzi faremo partecipare tutti i progetti alla Call per le scuole della prossima Maker Faire, che si terrà a Roma dal 14 al 16 ottobre 2016”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore