skip to Main Content

Ecco come Google farà affari in Africa

Google Africa

Google vuole investire 1 miliardo di dollari in Africa in cinque anni per espandere l’accesso a Internet e stimolare la trasformazione digitale del continente. Tutti i progetti

Google vuole investire 1 miliardo di dollari in Africa entro i prossimi cinque anni per espandere l’accesso a Internet, rendendolo più veloce ed economico, e per sostenere quelle startup utili alla trasformazione digitale del continente.

L’AFRICA INVESTMENT FUND

Alphabet, la società madre di Google, ha lanciato mercoledì l’Africa Investment Fund, un fondo da 50 milioni di dollari dedicato alle startup africane.

FOCUS SU FINTECH E COMMERCIO ELETTRONICO

Nitin Gajria, managing director di Google per l’Africa, ha detto all’agenzia Reuters che la società si concentrerà sulle startup di tecnologie finanziarie (fintech), di e-commerce e che sviluppano contenuti nelle lingue locali, in un’ottica di collaborazione.

Per favorire la diffusione dei suoi servizi in Nigeria, ad esempio, già un paio d’anni fa Google aveva introdotto in Maps un assistente vocale che “parlava” con l’accento locale.

PRESTITI A TASSO AGEVOLATO

Inoltre, in collaborazione con l’organizzazione di microcredito statunitense Kiva, Google stanzierà 10 milioni di dollari per fornire prestiti a tasso agevolato a imprenditori e piccole imprese in Ghana, Kenya, Nigeria e Sudafrica per aiutarle a superare la crisi economica causata dalla pandemia.

Le aziende africane, in particolare quelle di piccole dimensioni, faticano ad accedere al credito perché solitamente non possiedono le garanzie richieste dalle banche. Quelle che possiedono le caratteristiche richieste, però, tendono a rinunciare per via degli alti tassi di interesse.

IL PROGRAMMA SUGLI SMARTPHONE 4G

Google ha anche intenzione di espandere in più parti d’Africa un programma sui telefoni 4G sviluppato l’anno scorso in Kenya, in collaborazione con l’operatore di rete locale Safaricom. Il programma prevede la possibilità, per i kenioti (e prossimamente per i cittadini di altri paesi africani), di acquistare smartphone abilitati al 4G a rate, così da favorirne la diffusione.

Per ampliare il programma nel resto del continente, Google collaborerà con gli operatori di telefonia MTN (sudafricano), Orange (francese) e Vodacom (sudafricana, del gruppo Vodafone).

IL CAVO SOTTOMARINO EUROPA-AFRICA

Entro la seconda metà del 2022 dovrebbe poi entrare in funzione Equiano, il cavo sottomarino di Internet finanziato da Google tra Europa e Africa. Il cavo connetterà Lisbona, in Portogallo, a Città del Capo, in Sudafrica, e a Lagos, in Nigeria.

google africa

Secondo le stime, il cavo Equiano aumenterà di cinque volte la velocità delle connessioni a Internet e ridurrà del 21 per cento il costo dei dati in Nigeria e Sudafrica.

L’INTERESSE PER L’AFRICA

L’interesse economico per l’Africa si spiega con la ancora scarsa penetrazione di Internet nel continente, nonostante la crescita sia della popolazione che degli utenti in rete, favorita – quest’ultima – dalla diffusione di smartphone a prezzi accessibili.

Rispetto alla media globale del 51 per cento, in Africa la percentuale di utenti Internet da dispositivi mobile è del 26 per cento.

Google possiede cinque uffici fisici in Africa: sono a Johannesburg (Sudafrica), Nairobi (Kenya), Lagos (Nigeria), Il Cairo (Egitto) e Accra (Ghana).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore