skip to Main Content

Foursquare attiva le consegne a domicilio

Foursquare

Novità per Foursquare che ha attivato in 36 città americane il servizio di consegna a domicilio

 

Foursquare si rinnova. Dopo l’introduzione della traduzione automatica delle recensioni, utili agli utenti di tutto il mondo per scoprire nuovi posti, e il lancio di  Trip-Tips, una funzione che serve a raccogliere i consigli dei vostri amici sui luoghi che vorreste visitare, Foursquare ha deciso di lanciarsi nel mondo delle consegne a domicilio.

La piattaforma di geolocalizzazione e recensioni di locali e luoghi ha infatti annunciato la collaborazione con Delivery.com e Button, che darà la possibilità agli utenti di richiedere consegne a domicilio. Il servizio è già attivo in 36 città americane, ma potrebbe presto estendersi anche ad altri Paesi. Chi volesse usufruire della consegna a domicilio, deve solo verificare quali locali effettuano il servizio per ordinare piatti, generi alimentari e bevande varie. ‘Ci piace essere in grado di offrire servizi per il mercato che arricchiscano l’esperienza dei consumatori e li aiutino a connettersi ai grandi commercianti locali, come succede con Delivery.com’, sono le parole di David Ban, Director of Business Development.
Il servizio di consegna a domicilio potrebbe non fermarsi al solo cibo. Nella descrizione di Delivery.com, infatti, si accenna anche alla possibilità di un servizio di presa in consegna e restituzione degli abiti con la propria lavanderia di fiducia.

Non solo Foursquare. Tutti quelli che puntano sul servizio di delivery

Non è ancora dato sapere quando Foursquare attiverà il servizio in Italia, ma è certo che non avrà vita facile.

Da pochi giorni Amazon Prime porterà a casa, in un’ora, anche frutta e verdura. Il sevizio è attivo solo a Milano e nell’Hinterland. Questi prodotti vanno ad aggiungersi ai 20mila prodotti alimentari già disponibili su Prime Now, tra surgelati (tra cui buste di minestroni e vaschette di gelato), prodotti freddi (come affettati e yogurt), pane, pasta, caffè, bibite, birre, vini e alcolici.

Una settimana fa è stata annunciata l‘acquisizione da parte di Just Eat di PizzaBo, startup nata dall’idea del giovane Christian Sarcuni, per la consegna a domicilio della pizza a Bologna (servizio poi esteso a tutto il Nord).

Ma ci sono anche Deliveroo, Foodora e Cortilia. Quest’ultima offre prodotti a chilometro zero direttamente a casa. I cittadini di Milano possono anche contare su Il Pescatore Online, che promette pesce fresco direttamente dal mercato.

Anche Moovenda, start-up italiana di consegne intelligenti a domicilio, merita da una menzione: la mission dell’azienda è consegnare ai clienti qualsiasi cosa (in tema di cibo) desiderino, dove e quando vogliono.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore