skip to Main Content

Figuraccia Nexi: bancomat in tilt. Cosa è successo

Bancomat

Blocco dei pagamenti elettronici in tutta Italia stamattina per bancomat e pos che passano dai circuiti gestiti da Nexi. La società: “Problemi risolti e servizi ripristinati”. Nexi sta approfondendo con Ibm le ragioni del caos. Tutti i dettagli

 

Blackout bancomat in tutta Italia.

Questa mattina utenti e gestori hanno subito problemi con pagamenti elettronici con le carte bancomat e dei circuiti internazionali, come Visa e Mastercard. Segnalazioni che riguardano carte legate a Unicredit, Poste italiane, Bnl, Fineco e Intesa Sanpaolo, come confermato anche dal servizio Downdetector.

“Caos nei supermercati con la clientela costretta ad abbandonare la spesa”, segnala Tgcom24. Senza contanti era impossibile infatti effettuare la transazione.

La causa deriva da inconvenienti tecnici verificatisi sull’infrastruttura di Nexi, principale gestore dei pagamenti elettronici in Italia, e legati a un disservizio di Ibm, uno dei fornitori della paytech, riporta l’Ansa.

Secondo quanto riferiscono dall’azienda, i problemi sono stati temporanei, della durata di circa mezz’ora – tra le 11.45 e le 12.15. Inoltre, i disservizi hanno interessato solo alcune aree, rallentando le transazioni.

Infine, la polizia postale, che ha confermato il ripristino di bancomat e pos, ha spiegato che, al momento, non ci sono evidenze di un attacco hacker. “Rimane da chiarire, invece, il tipo di guasto, che a quanto pare ha bloccato il funzionamento dei datacenter”, sottolinea il Sole 24 Ore.

Tutti i dettagli.

I PROBLEMI CON BANCOMAT E CARTE DI CREDITO

Oltre centinaia segnalazioni, soprattutto sui social network, per il blocco dei pagamenti elettronici stamani.

In molti si sono lamentati dell’impossibilità ad usare sia il bancomat che la carta di credito. Le difficoltà nei pagamenti, come segnalato dai clienti anche sulle piattaforme social, hanno interessato sia la grande sia la piccola distribuzione.

NEXI: PROBLEMA RISORTO

Il problema – ha comunicato un portavoce della società Nexi – sarebbe ora stato risolto, il servizio ha ripreso a funzionare correttamente anche se non sono escluse alcune ‘code’ nelle transazioni da processare.

Nexi sta approfondendo con Ibm le ragioni che hanno provocato i rallentamenti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore