Innovazione

Che cosa farà Fastweb con Linkem e Sky

di

Fastweb tiscali tim kkr Cutaway

Fastweb e Linkem accelerano sullo sviluppo delle reti 5G Fixed Wireless Access. L’azienda di Calcagno sarà anche partner di Sky. Tutti i dettagli sulle ultime mosse di Fastweb

In nome del 5G. Fastweb e Linkem uniscono le forze per lo sviluppo della rete internet di ultima generazione: le due società hanno siglato un accordo di lungo termine per accelerare la costruzione delle loro rispettive reti 5G Fixed Wireless Access (FWA).

COSA FARANNO FASTWEB E LINKEM

Il gruppo guidato da Alberto Calcagno e che fa parte del network delle comunicazioni svizzero Swisscom, e l’azienda fondata da Davide Rota nel 2001, puntano ad accelerare il reciproco accesso all’ingrosso alle infrastrutture 5G FWA, per fornire connettività fiber-like con velocità fino a 1 Gbp/s.

RETI 5G INDIPENDENTI

Ogni società, nell’ambito della partnership strategica, farà leva sugli asset esistenti dei due operatori “per consentire – spiega il comunicato – il roll-out più rapido ed efficiente di due reti 5G FWA indipendenti migliorandone sia la copertura che le performance. Allo stesso tempo l’accordo garantisce una rigorosa divisione dei rispettivi asset, servizi e offerte commerciali”.

FWA: TECNOLOGIA VINCENTE?

Perché la scelta della tecnologia 5G FWA per portare i servizi ultra-broadband nelle case degli italiani? La risposta l’aveva fornita proprio l’ad di Fastweb, Alberto Calcagno, in una recente intervista al Sole 24 Ore: “Io sono abituato a valutare il successo di una tecnologia dai clienti connessi. I dati Agcom indicano che il Ftth in tutto ha un milione di clienti, mentre il Fttc più di 7 e il Fwa, ancora senza 5G, ha già circa 1,3 milioni di clienti. Più che altro la parte pubblica potrebbe fare una scelta opportuna”.

FASTWEB: 16 MILIONI DI CASE

A che punto siamo? Fastweb, pioniere nella posa di reti in fibra FTTH e FTTC, ha una rete a banda ultralarga che copre 8 milioni di case e punta a portare la sua infrastruttura proprietaria FTTx a 16 milioni di case entro il 2024, proprio grazie alla posa di una rete 5G FWA all’avanguardia.

INVESTIMENTI PER 3 MILIARDI NEI PROSSIMI 5 ANNI

Per raggiungere l’obiettivo, l’azienda capeggiata Alberto Calcagno ha promesso investimenti complessivi, entro i prossimi 5 anni, per 3 miliardi di euro. In questo budget sono comprese anche le risorse destinate alla realizzazione delle reti 5G FWA e 5G mobile. Per l’esecuzione di questo piano Fastweb farà leva sulle competenze della propria controllata Fastweb Air che già gestisce una rete LTE FWA nelle aree di digital divide esteso.

GLI OBIETTIVI DI FASTWEB

Fastweb punta al “30% della popolazione connessa in FWA entro il 2024.Per un totale del 60% della popolazione in ultrabroadband”, aveva affermato Calcagno al Sole 24 Ore. E i primi risultati dovrebbero essere visibili già dal 2020, aveva aggiunto l’amministratore.

LINKEM, UN ECOSISTEMA DI SERVIZI INNOVATIVI

Linkem, leader nel mercato FWA italiano, è proprietaria di una rete che serve già 650 mila clienti residenziali e business con una copertura del 70% del territorio nazionale. La società, che sfrutta una tecnologia innovativa (grazie alla rete LTE FWA offre servizi ultra-broadband in Italia), ha attratto più di mezzo miliardo di euro di investimenti stranieri e sta realizzando un piano industriale per l’upgrade della propria rete al 5G, abilitando non solo le migliori performance per i clienti finali, ma un vero e proprio ecosistema di servizi innovativi.

FASTWEB PARTNER DI SKY

Fastweb sarà anche partner industriale di Sky, che nel 2020 debutterà nel mondo della telefonia fissa ed Internet. Sky si appoggerà all’infrastruttura di Open Fiber e a quella di Fastweb per veicolare i propri servizi pay-tv anche tramite la propria fibra ottica oltre che tramite antenna parabolica (possibile arrivo di offerta inclusiva che proponga la programmazione di Sky, la telefonia fissa e la connessione Internet in un solo pacchetto).

“Saremo anche noi partner industriale di Sky. Da sempre noi vendiamo i nostri servizi a chi lo richiede e anche con Sky sarà così”, ha annunciato Alberto Calcagno,  a margine della presentazione del nuovo quartier generale della compagnia telefonica a Milano. Fastweb, in particolare, potrebbe avere un ruolo da protagonista nelle città e in tutte quelle aree in cui Open Fiber è ancora assente.

L’ACCORDO CON WIND TRE

L’azienda di telecomunicazione guidata da Calcagno si muove su più fronti e con diversi partner. E sempre in nome di uno sviluppo veloce del 5G, ha siglato un accordo con Wind Tre, già approvato dal Mise, per condividere asset e frequenze.  Nell’asta per l’assegnazione delle frequenze per lo sviluppo di internet di nuova generazione, infatti, Wind Tre ha staccato un assegno da 516,5 milioni contro i 32,6 milioni di Fastweb (2,4 miliardi ciascuno per Tim e Vodafone e 1,2 per Iliad). Fastweb si è aggiudicata un blocco nelle frequenze millimetriche, come Wind Tre. Ma la controllata di Hutchison ha anche acquisito un blocco di frequenze nella banda 3.6-3.8. Dal canto suo la controllata di Swisscom ha a disposizione le frequenze che aveva in pancia Tiscali (tutti i dettagli in questo articolo di Start Magazine).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati