Innovazione

Elicotteri, come cambiano i piani di Leonardo con Kopter

di

L’acquisizione della svizzera Kopter amplierà la gamma dei prodotti di Leonardo con l’elicottero monomotore SH09, anche se ancora in attesa di certificazione Aesa, e così il gruppo ex Finmeccanica risparmierà sullo sviluppo di un nuovo dispositivo destinato a sostituire l’A119

Leonardo ha annunciato ieri il completamento dell’acquisizione della svizzera Kopter Group AG (Kopter) dalla società Lynwood (Schweiz). Il gruppo di piazza Monte Grappa aveva rivelato i suoi piani di acquisto a gennaio.

L’acquisizione di Kopter amplierà la gamma dei prodotti di Leonardo con l’elicottero monomotore SH09 (in attesa di certificazione europea) e accelererà lo sviluppo di tecnologie per la propulsione ibrida/elettrica.

GLI OBIETTIVI

L’acquisizione di Kopter permette a Leonardo di rafforzare la sua leadership mondiale e la sua posizione nel settore elicotteristico, in linea con gli obiettivi del Piano Industriale verso il potenziamento dei business considerati centrali. È quanto si legge nel comunicato diffusa dal gruppo presieduto da Gianni De Gennaro e guidato dall’amministratore delegato, Alessandro Profumo.

I DETTAGLI DELL’ACQUISIZIONE

Il prezzo di acquisto, su base cash free/debtfree, comprende una quota fissa del valore di 185 milioni di dollari e un meccanismo di earn out legato a specifici traguardi nella vita del programma, a partire dal 2022.

COSA FA LA SVIZZERA KOPTER

Fondata nel 2007, Kopter Group ha 300 dipendenti, sede vicino a Zurigo e un centro di ricerca a Monaco. Originariamente denominata Marenco Swiss Helicopter, Kopter ha ottenuto la sua attuale denominazione nel 2018.

Secondo l’ex Finmeccanica, le competenze della società svizzera permetteranno di accelerare lo sviluppo di tecnologie rivoluzionarie, nuove capacità di missione e maggiori prestazioni tra cui soluzioni per la propulsione ibrida/elettrica. Kopter agirà in qualità di legal entity autonoma e di centro di competenza all’interno della Divisione Elicotteri di Leonardo e in stretto coordinamento con essa.

SOSTITUITO IL PIANO DI UN ELICOTTERO MONOMOTORE

Come già spiegato da Profumo a fine gennaio, questa acquisizione si sostituirà agli investimenti volti allo sviluppo di un nuovo elicottero monomotore già previsti nel Piano industriale di Leonardo 2018-2022.

In questo modo il gruppo della difesa e dell’aerospazio si risparmia lo sviluppo di un nuovo dispositivo destinato a sostituire l’A119 grazie all’acquisizione dell’elicottero monomotore SH09.

“Il prodotto sviluppato da Kopter si inserisce alla perfezione nel nostro portafoglio prodotti e beneficerà enormemente del nostro know how industriale e della nostra rete commerciale e dei servizi”, aveva dichiarato a gennaio Gian Piero Cutillo, responsabile della divisione elicotteri di Leonardo.

L’SH09, UN MONOMOTORE DAL DESIGN NUOVO

Come si legge sul sito dell’azienda, l’elicottero svizzero è l’unico monomotore dal design completamente nuovo sviluppato negli ultimi quattro decenni. Con un prezzo stimato intorno ai 3,3 milioni di dollari, l’Sh09 ha già 70 ordini preliminari.

“Il programma per il nuovo elicottero monomotore SH09 è stato lanciato al fine di introdurre nuove capacità e un design moderno sul mercato civile con un prodotto estremamente versatile e competitivo. L’SH09 unisce le caratteristiche più moderne in termini di tecnologia e sicurezza, offrendo eccellenti prestazioni a costi competitivi per varie applicazioni”, afferma l’azienda.

L’SH09 è la prima e unica offerta di Kopter, che sta portando avanti una campagna di test di volo in Sicilia con il suo terzo prototipo (P3). Il programma SH09 ha già completato oltre 100 voli.

MA IN ATTESA DI CERTIFICAZIONE

Nei piani di Leonardo l’SH09 consentirà dunque l’accelerazione dello sviluppo della propulsione ibrida ed elettrica oltre che di aggredire i mercati mondiali a partire da quello americano. Tuttavia, l’elicottero è ancora in attesa di certificazione sia dalla FAA sia dall’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea (Easa).

PRECCOPATO IL RIVALE AIRBUS?

Al momento il mercato degli elicotteri leggeri è dominato da 3 player: l’italiana Leonardo, la divisione dell’europea Airbus e la statunitense Bell. Grazie all’acquisizione di Kopter, Leonardo ha rafforzato la sua forze nel segmento ma ciò non sembra preoccupare il rivale Airbus.

In seguito all’annuncio dell’acquisizione da parte di Leonardo di Kopter, a febbraio Bruno Even, ceo di Airbus Helicopter, ha riferito a La Tribune, “di seguire le reazioni del mercato. Oggi ritengo che abbiamo una risposta al mercato basata sulla nostra gamma di elicotteri leggeri, monomotore e bimotore, in termini di prestazioni e competitività. Continueremo a investire nella nostra gamma di prodotti per apportare valore. Airbus Helicopters si proietta a medio e lungo termine integrando le nuove tecnologie sui nostri aerei. Cosa che non farà Kopter. La domanda che si pone per Kopter è la capacità di certificare il proprio dispositivo. Arrivare cioè sul mercato con una soluzione matura e competitiva. Devono ancora dimostrarlo, sebbene questo produttore non esisteva alcuni anni fa”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati