skip to Main Content

Efficienza Energetica e Green Economy: quale futuro per l’Italia?

Efficienza Energetica

Quale il ruolo della Green Economy e dell’Efficienza Energetica per il futuro dell’Italia? Come trasformare innovazione e buone pratiche in leve di sviluppo?

L’efficienza energetica riveste un ruolo chiave nella sfida al cambiamento del clima. Lo ha capito anche il Bel Paese, che dopo la Conferenza sul Clima (COP21) prova a fare dell’innovazione tecnologica lo strumento per la costruzione di un futuro sostenibile.

“La necessità di affrontare la sfida del clima porta con sé una nuova economia più innovativa, forte e gentile, basata sulle fonti rinnovabili, sul risparmio energetico, sul riciclo dei materiali, sulla mobilità sostenibile. Molte cose  sono dunque destinate a cambiare nella priorità della politica, nell’economia, nella società; anche in Italia.  Senza dimenticare i suoi mali antichi, il nostro Paese  ha nel suo dna gli elementi per affrontare  in prima fila la sfida della green economy, che offre grandi opportunità per le nostre imprese, i nostri territori, le nostre comunità”, ha dichiarato Ermete Realacci, in  un messaggio inviato oggi a Kyoto Club in occasione del convegno “L’Italia dopo COP21, tra Green Economy ed Efficienza Energetica: come trasformare innovazione e buone pratiche in leve di sviluppo?”.

Efficienza Energetica

“Si stima un volume d’affari medio annuo di circa 5.200 milioni di euro per il settore dell’efficienza energetica in Italia. Si tratta di una filiera di eccellenza, differenziante per il nostro Paese – ha dichiarato Laura Bruni, Coordinatrice del Gruppo di Lavoro “Efficienza energetica” di Kyoto Club e Direttore Affari Istituzionali Schneider Electric. – Diffondere esperienze concrete, innovative e replicabili di efficienza energetica significa incrementare concretamente uno sviluppo economico sostenibile e la competitività italiana”, ha sottolineato Laura Bruni.

“L’efficienza energetica è il campo ideale di collaborazione tra pubblico e privato. Ogni esperienza concreta e virtuosa di buona pratica deve essere facilitata e divulgata. Enea non può che sostenere l’operazione “100 Buone pratiche”, ha dichiarato Ilaria Bertini, Direttore UTEEE di Enea.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore