Advertisement skip to Main Content

Meta Dati Ia

Ecco come Zuckerberg proverà a risollevare Threads

Meta, il gruppo tech fondato da Mark Zuckerberg, sta escogitando nuove funzioni per Threads per tentare di attirare nuovi utenti visto che che più della metà ha già abbondato l'app a meno di un mese dal rilascio

Zuckerberg non si arrende con Threads, l’app di Meta lanciata il 4 luglio per sfidare Twitter.

Il capo di Meta, Mark Zuckerberg, ha affermato che la sua nuova piattaforma di social media ha perso più della metà dei suoi utenti. Allo stesso tempo il ceo del gruppo di Menlo Park ha fatto sapere ai dipendenti che l’azienda sta lavorando su nuove strategie per la sua app Threads così da recuperare gli utenti.

Lo riporta Reuters, notando che sebbene il servizio di social media basato su testo abbia raggiunto 10 milioni di utenti entro sette ore dal debutto per poi arrivare a 100 milioni, più della metà non utilizza il servizio.

Ad appena due settimane dal debutto esplosivo, il numero di utenti attivi su Threads ha iniziato a precipitare così come il tempo medio trascorso sull’app.

Zuckerberg avrebbe detto al personale che il calo è naturale e la retention dovrebbe migliorare una volta che saranno aggiunte funzionalità come una versione desktop e la possibilità di ricerca.

Fin dal debutto, Threads è stato criticato per le funzionalità limitate che aveva all’esordio, ricorda la Bbc. Da allora Meta ha aggiunto nuove funzionalità, come feed separati “seguenti” e “per te” e una maggiore possibilità di tradurre i post in diverse lingue.

Tutti i dettagli.

CROLLO DEGLI UTENTI PER LA NUOVA APP DEL GRUPPO META

La nuova piattaforma social lanciata per sfidare Twitter da Meta ha raggiunto oltre 100 milioni di utenti entro cinque giorni dal debutto all’inizio di luglio. Tuttavia, dopo l’exploit iniziale, Zuckerberg ha riconosciuto che quei numeri sono ora crollati. “Se hai più di 100 milioni di persone iscritte, idealmente sarebbe fantastico se tutte o anche la metà rimanessero in giro. Non ci siamo ancora”, ha ammesso il ceo di Meta, ripreso da Reuters.

Allo stesso tempo, il ceo ha descritto la situazione come “normale” e ha affermato di prevedere un miglioramento della fidelizzazione con l’aggiunta di nuove funzionalità all’app.

META A LAVORO SU NUOVE FUNZIONALITÀ

Nello specifico, Reuters riferisce che il chief product officer, Chris Cox, ha affermato che un’altra opzione disponibile sarebbe quella di legare più strettamente il nuovo servizio all’offerta di Instagram di Meta Platforms.

Cox avrebbe inoltre detto al personale che ora era concentrato sull’aggiunta di più “leve che guidano la fidelizzazione” per attirare le persone sulla piattaforma.

Ha fornito l’esempio di “assicurarsi che le persone che sono sull’app di Instagram possano vedere discussioni importanti”. Le due piattaforme sono strettamente legate: per iscriversi a Threads, gli utenti devono disporre di un account Instagram.

ZUCKERBERG NON MOLLA CON THREADS

Infine, Zuckerberg ha fatto riferimento a miglioramenti imminenti per Threads anche in occasione della call sui risultati del secondo trimestre dell’azienda all’inizio della scorsa settimana, sostenendo che più persone di quanto previsto stanno tornando ogni giorno e che stanno lavorando sulle nuove funzioni di Threads, osservando che la strategia di Meta Platforms sarà simile a quella utilizzata per le sue altre app di social media.

Guardando i risultati del secondo trimestre del 2023, il gruppo ha chiuso il periodo con ricavi per 32 miliardi di dollari, in aumento dell’11% rispetto ai 28,82 miliardi del corrispondente periodo dell’esercizio precedente. Dunque il colosso social fondato da Zuckerberg continua a registrare buoni risultati finanziari, con un profitto di 7,79 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre.

Back To Top