Innovazione

Ecco come la Spagna si scontra con Francia e Germania sul caccia di sesta generazione Fcas

di

La Spagna sceglie Indra piuttosto che Airbus per il Fcas. Ed è polemica. Tutti i dettagli. L’articolo di Giacomo Cavanna per Ares-Osservatorio Difesa.

CHE COSA HA DECISO LA SPAGNA SUL FCAS

Il governo spagnolo ha scelto come coordinatrice industriale nazionale nell’ambito del programma Fcas (Future Combat Air System) la Indra, suscitando le perplessità di Airbus.

LA REAZIONE DI AIRBUS SPAGNA ALLA SCELTA DI MADRID PER INDRA

Airbus Spagna, subito dopo l’ufficializzazione della scelta, ha rilasciato una dichiarazione che non lascia molti dubbi ed anzi accompagna formalmente il paese iberico ad un ruolo più che secondario:

“Da Airbus noi siamo sorpresi dalla scelta fatta dalla Spagna per il coordinatore nazionale del programma FCAS e ci rammarichiamo del fatto che, malgrado comprovata esperienza, non sia stata in grado di ottenere la confidenza del Ministero della Difesa spagnolo per amministrare il programma nel miglior interesse per la Spagna. Solo Airbus ha le capacità e l’esperienza per rappresentare al meglio gli interessi industriali della Spagna e lavorare in egual termini con i coordinatori nazionali di Francia e Germania, e questa decisione potrebbe avere ripercussioni sull’influenza industriale e la partecipazione della Spagna nel più grande programma di difesa nella storia dell’Europa. Nessuna azienda in Spagna possiede la necessaria conoscenza tecnica per sviluppare l’aereo e nell’area del “combat cloud”.

ECCO IL VERO SIGNIFICATO DELLA SCELTA SPAGNOLA SU FCAS

Airbus è stata creata attorno ad una volontà politica e industriale e all’ambizione di Spagna, Francia, Germania e Regno Unito di sviluppare una industria leader nel mondo nell’aerospazio e nella difesa, e questa decisione mostra che la Spagna non considera più Airbus come leader per le sue partecipazioni in programmi europei. Decenni di crescita e investimenti di Airbus nell’industria spagnola, nelle tecnologie e nella catena di distribuzione saranno minate da questa decisione. Comunque, Airbus continuerà a rappresentare e supportare i miglior interessi per la Spagna oggi e nel futuro.

CHE COSA HA DECISO IL GOVERNO SPAGNOLO

Il 30 agosto il Consiglio dei Ministri spagnolo ha approvato un investimento di 100 milioni di euro per la fase di R&D del Fcas che rappresenta un programma critico per la Spagna nei termini di sovranità, sviluppo tecnologico e industriale a alla creazione di posti di lavoro ad alta specializzazione. Il ruolo per cui il governo spagnolo ha scelto Indra è detenuto in Francia dalla Dassault ed in Germania da Airbus segno che nel progetto franco-tedesco altre aziende, eccetto quelle dei due paesi, non sono ben accette.

Indra invece non può dirsi che soddisfatta per il risultato e assicura che lavorerà per gli interessi spagnoli cercando di creare il massimo valore per la industrie nazionali per lo sviluppo di prodotti esportabili oltre il programma.

SPAGNA IN CONFLITTO CON FRANCIA E GERMANIA SUL FCAS

La scelta della Spagna è visibilmente in disaccordo con le scelte di Airbus. Si può presumere che il governo spagnolo non fosse contento del ruolo assegnatogli da parte del consorzio che si conferma quindi sempre più a trazione franco-tedesca. Le dichiarazioni di Airbus non lasciano molti spiragli aperti ed anzi sembrano mettere in bilico i decennali investimenti dell’azienda europea in Spagna. La Spagna non ha voluto fare “la terza in comodo” e sta cercando di ritagliarsi un ruolo maggiore nel programma. Difficile che ci riesca.

ECCO COME E PERCHE’ IL FCAS ARRANCA. L’APPROFONDIMENTO DI START

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati