Innovazione

Come Nintendo giochicchia con un mega parco giochi

di

Nintendo

Il sorpasso dell’industria videoludica su quella cinematografica in termini di fatturati milionari è stato registrato da tempo. Oggi, però, si fa più palpabile, con l’annuncio da parte di una delle storiche software house dell’imminente apertura di un parco giochi tematico: il Super Nintendo World, sulla scia di quanto fece, tanti anni fa, Disney. Del resto adesso la regina dell’intrattenimento non è più la Casa di Topolino, Pippo e animalesca compagnia…

COS’È IL SUPER NINTENDO WORLD

Frutto di un investimento di circa 5,5 miliardi di dollari (il più alto mai effettuato nel settore, almeno in Giappone), il Super Nintendo World sorgerà a Osaka, nel Paese del Sol Levante, presso gli Universal Studios Japan, già responsabili dei parchi monografici dedicati ai Minions e a Harry Potter (14,6 milioni di visitatori nel 2016). Sarà invece la prima volta che viene edificato un Luna Park attorno a un personaggio dei videogiochi, l’idraulico italo-americano che ha fatto la fortuna di Nintendo: Super Mario.

NON UN SEMPLICE LUNA PARK

Ma chiamarlo “Luna Park” sarebbe riduttivo. Essendoci dietro Nintendo, non si poteva certo limitare alle canoniche giostre e alle vecchie montagne russe. A suo modo, il Super Nintendo World  sarà altamente tecnologico e interattivo: non sono stati ancora resi noti i dettagli ma, come traspare dal video (la cui canzone, “We Are Born to Play”, è composta da Galantis – duo svedese di produttori discografici e disc jockey –  e dalla cantante britannica Charli XCX) diffuso in occasione della conferenza stampa, per mezzo di una app che i visitatori potranno scaricare e di un terminale indossabile (un orologio) che terrà d’occhio le loro prestazioni all’interno di ogni struttura, gli utenti potranno competere tra loro, collezionando monete e guadagnando punti.

Uno scatto rubato del cantiere rivela le strutture del parco. L’altezza modificherà lo skyline di Osaka

SULLA SCIA DELLE OLIMPIADI

L’intenzione è sfruttare l’onda delle Olimpiadi, che dovrebbero contribuire a un incremento delle presenze turistiche nell’arcipelago nipponico. Ecco perché il Super Nintendo World aprirà il prossimo 24 luglio ma, prima di quella data, sono previste diverse conferenze tra Cina e USA per attirare visitatori. Particolarità del parco il fatto che, nonostante Nintendo disponga di svariate IP (The Legend of Zelda, Metroid, Star Fox, Donkey Kong, Animal Crossing, solo per fermarci alle più note), l’intera struttura sarà dedicata esclusivamente a Super Mario (un percorso sarà Yoshi’s Adventures, l’altro dedicato a Super Mario Kart e con ogni probabilità prevede l’uso di autoscontri), possibile indizio che si intendano sfruttare gli altri marchi per nuovi Luna Park o per venture attrazioni.

Un frame della conferenza stampa

NINTENDO NUOVAMENTE IN PISTA GRAZIE A SWITCH

Anche se nel video di presentazione del parco giochi si intravede, nulla è stato detto circa l’opportunità di portare al Super Nintendo World la propria Switch, l’attuale ammiraglia portatile della Casa di Kyoto, per scaricare demo o partecipare a determinati eventi. Il parco giochi potrebbe rappresentare un ulteriore “boost” per le vendite della fortunata console, che finora è stata in grado di riportare Nintendo in cima alle classifiche dopo i risultati insoddisfacenti di Wii U, pensionata prematuramente qualche anno fa.

I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2019

Lo scorso 30 settembre la Casa di Kyoto ha pubblicato i dati di metà anno (l’anno fiscale giapponese si conclude il 31 marzo): durante i 6 mesi presi in esame – dunque prima della pubblicazione di Pokémon Spada e Scudo (da 9 settimane in cima alla classifica nipponica dei videogiochi più venduti) sono state vendute complessivamente 6,93 milioni di Nintendo Switch e 58,59 milioni di giochi. Dati incoraggianti, che sicuramente contribuiranno ad accrescere il profitto operativo della compagnia, che al primo trimestre fiscale risultava pari a 27,4 miliardi di yen (252 milioni di dollari) con un fatturato di 172 miliardi di yen (1,58 miliardi di dollari).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati