Innovazione

Apple si appoggia alle tv della rivale Samsung per sfidare Netflix

di

Da quest’anno Samsung Smart TV supporterà Apple iTunes per gli acquisti e la riproduzione di film e Tv. Da nemici ad amici, ecco i motivi del cambio di rotta della società di Tim Cook

 

Un inizio anno col botto per la Mela di Cupertino. Dopo che la settimana scorsa Apple ha scioccato gli investitori dicendo che le vendite di iPhone hanno mancato le aspettative per il trimestre, un’altra novità ha scosso i seguaci della Mela Morsicata.

Ieri Apple ha stretto una partnership con Samsung, uno dei suoi storici rivali. Ecco i dettagli.

L’INTESA APPLE-SAMSUNG SU ITUNES

Da quest’anno i clienti che possiedono una Smart TV Samsung saranno in grado di accedere ai film e ai contenuti TV di iTunes.

Secondo The Verge, l’app di iTunes Movies and TV Shows sarà disponibile in 100 paesi sia sui televisori Samsung del 2019 sia sui modelli 2018 (dopo un aggiornamento del firmware). È la prima volta che Apple consente ai dispositivi di terze parti di accedere alla sua libreria video al di fuori dei PC Windows.

Inoltre, i televisori includeranno anche il supporto per AirPlay 2, lo standard di streaming wireless di Apple che consentirà ai possessori di iPhone e iPad di inviare contenuti dai loro schermi ai televisori.

UN FUTURO NON PIÙ IPHONE-CENTRICO

È “un’ulteriore prova che Apple è disposta a cambiare il suo approccio hardware e lavorare con terze parti per aumentare i ricavi dei servizi”, ha detto Gene Munster, un osservatore di Apple a Bloomberg. Mentre le vendite di dispositivi come l’iPhone continuano a calare, il colosso tecnologico guidato da Tim Cook si prepara verso lo sviluppo in un’azienda di servizi tecnologici e multimediali. Strano che per farlo, si appoggi a un rivale di lunga data.

TIENI IL NEMICO VICINO

Da quasi un decennio ormai i due giganti tecnologici si contendono il mercato degli smartphone, anche se quest’estate il duopolio è stato scosso dall’ingresso a gamba tesa di Huawei, che ha spodestato la Mela Morsicata dal secondo posto come produttore mondiale di telefonici.

Apple e Samsung sono stati in guerra anche su un altro fronte: per circa sette anni si sono dati battaglia nei tribunali per i brevetti sugli smartphone, con il primo che accusa il rivale di copiare il design dell’iPhone. Dopo che Apple ha ricevuto milioni di dollari in risarcimento, le due società si sono infine accordate nel giugno 2018, ponendo fine al contenzioso.

IL VIDEO STREAMING SECONDO APPLE

L’appoggio delle tv Samsung potrebbe aiutare a veicolare un servizio di video-streaming targato Mela Morsicata a più utenti, oltre ai possessori di iPhone o iPad. Apple non l’ha ancora annunciato infatti, ma è pronto a lanciare un servizio TV che combina contenuti gratuiti e a pagamento entro la fine dell’anno.

Non a caso, quest’estate Tim Cook ha siglato una “partnership pluriennale per i contenuti unica” con Oprah Winfrey, la popolarissima conduttrice tv americana per una delle più grandi operazioni nel mondo dello streaming di contenuti video… non fine a se stessa, s’intende.

Mentre Apple Music attualmente compete con player del calibro di Spotify e YouTube Music, il servizio di streaming avrà Netflix nel mirino. Secondo gli addetti ai lavori, Apple offrirà un modello all-you-can-eat di contenuti in streaming per un singolo abbonamento mensile. Come il re indiscusso dello streaming con i suoi Originals Netflix, anche la Mela di Cupertino sembra intenzionato ad aumentare gli sforzi per produrre una programmazione video originale. Quel che è certo al momento è che nel 2019 ne vedremo delle belle.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati