Innovazione

Amazon sfida Walmart. Apre a Seattle il supermercato Amazon Go Grocery

di

Amazon supermercato

Il colosso dell’e-commerce avanza nella strada della grande distribuzione. Ieri Amazon ha inaugurato Amazon Go Grocery, supermercato di generi alimentari senza cassa e con check out automatico

Tutti felici coloro che non sopportano la fila al supermercato. Da Amazon Go Grocery non c’è né cassa né cassiere. Ieri il colosso dell’e-commerce fondato da Jeff Bezos ha aperto il suo primo supermercato per generi alimentari senza cassiere a Seattle, sede del suo quartier generale. Nel primo Amazon Go Grocery i clienti possono prendere prodotti di prima necessità senza aspettare in fila o aprire il portafogli.

Per accedere al supermercato basta posizionare il proprio smartphone, con l’app Amazon Go aperta, su un tornello. Dopodiché libero accesso agli scaffali: dai prodotti già presenti nei minimarket Amazon Go fino a generi alimentari come carne, pesce, frutta e verdura. ma anche pasti pronti, birra e vino.

Telecamere e sensori tengono traccia di ciò che è stato tolto dagli scaffali. Non si paga alla cassa: gli articoli vengono addebitati infatti sul proprio account Amazon.

IL NUVO AMAZON GO GROCERY

Il nuovo supermercato l’ultima espansione della catena di 25 negozi Amazon Go aperti negli ultimi 2 anni. Cinque volte più grande dei minimarket (ben 996 metri quadrati di scaffali) offre molto di più che le bibite e gli snack.

Il supermercato ha anche un corridoio pieno di prodotti per la casa, tra cui detersivi per bucato e shampoo, oltre alla sezione dedicata alle bevande alcoliche, che richiede ai visitatori di mostrare il loro ID a un dipendente prima di entrare.

NON CI SONO CASSIERI NEL SUPERMERCATO AMAZON

Il nuovo negozio Amazon elimina dunque il lavoro dei cassieri. Gli unici dipendenti di Amazon Go Grocery sono addetti alla sistemazione della merce e all’assistenza clienti. All’uscita del supermercato, invece di un registro di cassa e di un cassiere, ci sono semplicemente cancelli automatici che si aprono quando ti avvicini a loro.

Cameron Janes, che supervisiona i negozi fisici di Amazon, ha rifiutato di dire esattamente quante persone impiega il negozio, comunicando che si tratta solo di “diverse dozzine”.

COME FUNZIONA LA SPESA

Ma come si paga senza cassa? Attraverso una serie di fotocamere e sensori, tutto ciò che un cliente raccoglie viene automaticamente inserito nel suo account online di Amazon. Non importa se lo metti in un carrello o direttamente nello zaino personale, se lo raccogli e non lo rimetti, una volta che lasci il negozio, riceverai una fattura via email che specifica l’importo di denaro prelevato dal tuo account Amazon.

LA TECNOLOGIA A SERVIZIO DEL CLIENTE

Niente nel negozio è pesato. Janes ha dichiarato che la tecnologia ha dovuto essere ottimizzata per tenere conto del modo in cui le persone spremono i pomodori per testare la maturità o rovistare attraverso gli avocado per trovare quello giusto.

Ma i clienti farebbero bene a non chiedere aiutare uno sconosciuto a raggiungere lo scaffale più in alto: Amazon avverte che afferrare un prodotto per qualcun altro significa che ti verrà addebitato quel prodotto nel momento in cui varca le soglie del negozio.

 L’ULTIMO PASSO NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE PER RAGGIUNGERE WALMART

Questa è l’ultima grande incursione del gigante di Seattle nel settore della distribuzione dal valore di 800 miliardi di dollari. Amazon infatti non è nuovo nella spesa in negozio. Nel 2017 il gruppo di Bezos ha acquistato la catena da 500 supermercati Whole Foods per 13,7 miliardi di dollari. Ha anche ampliato il suo servizio di consegna di generi alimentari online. Ma è ancora molto indietro rispetto al rivale Walmart, il retailer dell’Arkansas con oltre 4.700 negozi fisici.

Amazon prevede inoltre di aprire un altro tipo di negozio di alimentari a Los Angeles entro la fine dell’anno, ma il colosso di Seattle ha dichiarato che non utilizzerà la tecnologia senza casse in quel luogo e ha tenuto nascosti altri dettagli. La società ha rifiutato di dire se prevede di aprire altri negozi di alimentari Amazon Go e ha dichiarato che non ci sono piani per portare la tecnologia cashless nei negozi Whole Foods.

Proprio la scorsa settimana il numero uno di Walmart John Furner ha dichiarato che “la spesa è fondamentale per la relazione con il cliente”.

Secondo Morgan Stanley l’americano medio va al supermercato due volte a settimana e Amazon non vuole lasciarsi sfuggire anche questa opportunità di aumentare la sua clientela.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati