Innovazione

Agritech: In Australia i pascoli si controllano via satellite

di

Australia

In Australia la nuova invenzione potrebbe migliorare l’efficienza dei pascoli del 40% scrivendo una nuova pagina nella storia dell’allevamento.

In Australia le novità dell’agritech stanno trasformando radicalmente il mondo dell’allevamento, gli operatori della principali attività produttiva del paese saranno presto in grado di monitorare pascoli e allevamenti direttamente dallo spazio. Un’innovazione che potrebbe cambiare sensibilmente la vita di ringers e stockman chiamati a gestire ranch grandi come una nazione europea.

La nuova tecnologia, sviluppata grazie alla sinergia tra governo e finanziatori privati, renderà possibile il monitoraggio giornaliero del peso delle mandrie sfruttando le condizioni semi-aride dei territori e la sete del bestiame. Condotti ogni giorno in punti di abbeveraggio alimentati da pannelli solari, i bovini saranno obbligati a calpestare delle piattaforme di pesatura. Grazie a un tag elettronico, i dati di ogni singolo capo potranno essere inviati via satellite alla stazione di controllo. Il rilevamento consente un monitoraggio capillare del territorio, circa un pascolo ogni 250 metri, suggerendo ai drover di determinare quando i bovini devono essere spostati al prossimo recinto.

australia allevamento

A detta degli scienziati una tecnologia rivoluzionaria. Alcune stazioni, come Newcastle Waters nei territorio del nord, coprono 10.000 chilometri quadrati, una superficie più grande di Cipro, e ospitano 55.000 capi di bestiame. A causa delle grandi distanze e della dislocazione in luoghi spesso remoti degli allevamenti, i bovini vengono pesati mediamente- secondo Cooperative Research Centre for Remote Economic Participation – solo 1,5 volte l’anno e, al momento, solo il due per cento dei pascoli è regolarmente monitorato.

L’approccio visivo è il metodo più usato per verificare la perdita di peso di un bovino e decidere eventuali cambiamenti nell’alimentazione. La portata rivoluzionaria è certa, da 100 anni i metodi di monitoraggio sono pressoché invariati, ora sarà invece possibile avere informazioni sui capi istantaneamente contando su una maggiore precisione.


australia agritech

 

 

Secondo alcuni, la tecnologia potrebbe rendere molto più efficiente il settore, garantendo un taglio delle spese di gestione e un aumento delle entrate che va dal 25 al 40%. Una notevole spinta per l’economia Australiana, tra le prime per esportazione di carne bovina al mondo, chiamata a rispondere al meglio all’espansione globale della domanda di carne provenente dai paesi emergenti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati