skip to Main Content

Il 2018 sarà l’anno dei pagamenti digitali

Evasione Fiscale

Il settore è ancora in una fase iniziale ma ci sono le premesse per un boom negli anni a venire. Nel complesso, il fatturato globale dei pagamenti dovrebbe raggiungere i 2,3 trilioni di dollari, di cui il 43 per cento rappresentato dai ricavi bancari.

Nel 2017 la tendenza del Fintech ha riguardato la crescita degli investimenti nel venture capital, l’emergenza globale collegata a un utilizzo sempre più pressante della tecnologia e istituzioni finanziare sempre più legate al digitale. Il 2018 sarà, invece l’anno della definitiva consacrazione dei pagamenti digitali. È quanto emerge da uno studio di Investing News Network (INN) sito indipendente specializzato e dedicato agli investitori.

pagamenti digitaliIl 2017 anno significativo per il digital payment: 3,6 trilioni di dollari di transazioni

Il 2017 è stato un anno significativo per la crescita dei pagamenti digitali, secondo un rapporto Opus Consulting, insieme con l’emergere di strumenti di pagamento alternativi. Il peer-to-peer, i portafogli virtuali e i pagamenti mobili hanno toccato “alti livelli di adozione” nel mainstream, raggiungendo i 3,6 trilioni di dollari in termini di transazioni nel periodo tra il 2016 e il 2017. Secondo il rapporto, si è trattato di un incremento del 20 per cento su base annua, un numero che continuerà a crescere. In termini globali i pagamenti mobili, secondo il rapporto, sono destinati a raggiungere i 930 miliardi di dollari nel 2018, cifra che rappresenta una crescita del 19 per cento rispetto al 2017 con la Cina leader del mercato. Nel complesso, il fatturato globale dei pagamenti dovrebbe raggiungere i 2,3 trilioni di dollari, di cui il 43 per cento rappresentato dai ricavi bancari.

I valori delle transazioni in crescita del 41,9% l’anno nei prossimi 5 anni

Analogamente, i dati di Statista, una delle principali società di statistiche su Internet, indicano che i valori delle transazioni dovrebbero crescere ad un tasso annuo del 41,9% nei prossimi cinque anni raggiungendo gli 1,32 trilioni di dollari, mentre il numero di utenti per i pagamenti dei servizi via mobile raggiungerà i 977 milioni entro il 2022. A livello regionale le strategie di diffusione dei pagamenti mobili si diffonderanno anche in un certo numero di mercati emergenti come l’Africa Sub sahariana e l’Africa del nord.

Il 25% delle banche e il 20% delle istituzioni del mercato finanziario pronte a utilizzare la blockchain

È quasi impossibile parlare di crescita del Fintech senza menzionare la blockchain; mentre quest’ultima è un’industria in crescita che non si limita al solo settore finanziario, il suo impatto nella Fintech non è secondo a nessuno. Opus Consulting indica che il 25 per cento delle banche e il 20 per cento delle istituzioni del mercato finanziario attueranno soluzioni commerciali utilizzando blockchain su larga scala il prossimo anno, mentre banche centrali e consorzi regionali di banche stanno considerando l’adozione di valute digitali. Un rapporto Coindesk suggerisce che nel 2018 i finanziamenti commerciali saranno “live” con l’utilizzo della Blockchain con un’accelerazione dei pagamenti mano a mano che le banche maggiori e le banche corrispondenti entreranno in azione. “Questi attori saranno tentati dai vantaggi che la blockchain apporta in termini di elaborazione in tempo reale, profili di rischio più bassi, costi inferiori e trasparenza”, afferma il rapporto.

Il 35% degli istituti finanziari utilizzerà l’Intelligenza artificiale il prossimo anno

Anche l’intelligenza artificiale sta facendo rumore nel mercato Fintech: il prossimo anno il 35 per cento degli istituti finanziari utilizzerà AI su una “scala significativa”, secondo Opus Consulting. In termini di numeri, Research and Markets prevede che il mercato dell’AI a livello globale raggiungerà i 7,3 trilioni di dollari entro il 2022, un corposo aumento rispetto agli 1,3 trilioni di dollari del 2017, che rappresenta un tasso di crescita annuo del 40,4% nei prossimi cinque anni. Secondo il rapporto, i principali fattori che contribuiranno a tale crescita sono “le crescenti collaborazioni commerciali e il miglioramento delle operazioni finanziarie” Una delle ragioni principali per cui l’Intelligenza artificiale sta avendo un impatto sulla tecnologia finanziaria può essere attribuita a un crescente bisogno di sicurezza, grazie al fatto che essa può aiutare le organizzazioni a identificare comportamenti fraudolenti, transazioni sospette e persino prevenire potenziali attacchi.

pagamenti elettroniciLe aziende da tenere d’occhio nel 2018

Tra le aziende da tenere d’occhio il prossimo anno a livello mondiale vengono citate, ad esempio, Glance Technologies, il cui prodotto di punta è un’applicazione mobile, Glance Pay, che il prossimo anno dovrebbe adottare anche una propria cripto-moneta basata su ethereum per realizzare smart contracts e fornire ricompense, attraverso l’applicazione di pagamento mobile. E MOBI724 Global Solutions: l’azienda ha collaborato quest’anno con Visa per integrare la piattaforma MOBI con Visa Offers Platform.

Prospettive 2018: il decollo dell’investitore

In conclusione, il mercato Fintech è sicuramente un mercato promettente ed entusiasmante negli anni a venire. Ma mentre molte aziende avranno sicuramente un ruolo importante con le loro soluzioni, lo stesso, probabilmente, potrà dirsi per l’interesse degli investitori, che renderanno il 2018 l’anno giusto per iniziare a investire in aziende “hot”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore