Advertisement
skip to Main Content

Come zampillano gli affari della Norvegia col gas per l’Ue

Norvegia Gas

La Norvegia ha superato la Russia come principale fornitrice di gas dell’Europa e si prepara a esportare volumi record nel 2022. Per la gioia delle casse statali. Tutti i dettagli

 

Frode Leversund, amministratore delegato di Gassco, il gestore della rete di gasdotti norvegese, ha detto che la Norvegia è sulla buona strada per esportare volumi record di gas naturale in Europa, e che il paese si impegna a inviarne grandi quantità anche nei prossimi anni.

LA NORVEGIA È LA PRINCIPALE FORNITRICE DI GAS DELL’EUROPA

Stando ai dati di Refinitiv – già prima della chiusura, la settimana scorsa, dell’importante gasdotto Nord Stream 1da parte di Gazprom -, la Norvegia è diventata la principale fornitrice di gas dell’Europa, superando la Russia. Mosca, tuttavia, sta limitando i flussi di combustibile da parecchi mesi.

Nel 2020 la Norvegia ha rappresentato il 16 per cento del totale delle importazioni di gas dell’Unione europea, contro il 40 per cento circa della Russia.

MANUTENZIONE RIMANDATA IN ESTATE…

Il sistema gestito da Gassco invia gas tramite condotte al Regno Unito, alla Germania, al Belgio e alla Francia. La società ha fatto sapere che quest’anno ha rimandato i lavori di manutenzione, che si svolgono solitamente in estate, proprio per garantire forniture costanti al Vecchio continente e compensare il calo di quelle russe.

“Quest’estate abbiamo consegnato [volumi] che di solito consegniamo nei mesi invernali”, ha dichiarato Leversund.

… MA A SETTEMBRE L’EXPORT DOVRÀ RALLENTARE

La manutenzione del sistema verrà effettuata a settembre e comporterà un calo delle esportazioni, ma Leversund ha assicurato che gli impianti saranno pronti il 1 ottobre “per l’inizio dell’inverno”.

NUMERI E PREVISIONI SUL GAS NORVEGESE

Nel 2022, finora, la Norvegia ha inviato all’Europa quantitativi aggiuntivi di gas per 60 terawattora equivalenti, pari a quasi 5 miliardi di metri cubi. Entro fine anno dovrebbe esportare via condotte oltre 117 miliardi di metri cubi di gas, contro i 113,2 miliardi del 2021. Se si conta anche il gas liquefatto trasportato via nave, le esportazioni norvegesi potrebbero arrivare a 122 miliardi di metri cubi.

La capacità di esportazione norvegese dovrebbe crescere ulteriormente a ottobre, quando entrerà in funzione il Baltic Pipe, un nuovo gasdotto che collegherà la Norvegia alla Polonia attraverso la Danimarca.

QUANTO INCASSA LA NORVEGIA

L’aumento dei flussi di gas verso l’Europa è fruttato alla Norvegia entrate per 12,8 miliardi di euro nel solo mese di luglio: si tratta del massimo storico e del quadruplo su base annua, benché i volumi venduti siano aumentati solo del 5,7 per cento, scrive Il Sole 24 Ore.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore