Energia

Petrolio, ecco l’effetto prezzi sull’economia (in tempi di Covid-19)

di

prezzo petrolio

Il commento di Shamik Dhar, Chief Economist di BNY Mellon Investment Management, sul crollo dei prezzi del petrolio

Il crollo del prezzo del petrolio va a innestarsi in un contesto turbolento per le economie e i mercati finanziari.

La domanda di greggio era già debole a causa dell’impatto del coronavirus, pertanto la decisione dell’Arabia Saudita di aprire i rubinetti ha determinato uno shock aggiuntivo dal lato dell’offerta. Al momento non sembra che questo sviluppo sarà limitato al breve periodo, anche se è difficile prevedere quanto durerà.

Il calo del prezzo del barile è positivo per i Paesi che importano petrolio: si stima che, per ogni 10 dollari di riduzione del prezzo, ci sia un trasferimento dello 0,3% del PIL globale dai Paesi produttori a quelli consumatori.

Pertanto, se questi ultimi dovessero incrementare i consumi più di quanto i Paesi produttori taglino i propri investimenti, l’effetto netto sarebbe positivo per l’economia globale.

Lo stimolo non sarà forse sufficiente per stabilizzare l’economia globale dinanzi all’impatto del Covid-19, ma i prezzi bassi del petrolio potrebbero creare uno scenario favorevole quando gli effetti del virus saranno passati.

D’altro canto, il calo del barile aumenta l’incertezza sui mercati, e ovviamente gli eventi odierni dimostrano che gli investitori hanno già molti timori. È probabile che il 2020 si chiuda con un sensibile rallentamento della crescita globale.

Il lato positivo della situazione è che le emissioni globali di Co2 dovrebbero diminuire nel corso dell’anno, anche se il minor prezzo del petrolio potrebbe moderare marginalmente tale riduzione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati