skip to Main Content

Cosa fa il Canada in Namibia sulle terre rare per le batterie

Terre Rare Africa

Il progetto del Canada fa parte di un boom più generale nell’esplorazione delle terre rare in Africa, focalizzata sulla ricerca di neodimio e praseodimio, componenti chiave delle batterie. L’analisi di Giuseppe Gagliano

Il Canadian Battery Road Capital, fondo di investimento quotato al TSX Venture Exchange della Borsa di Toronto, sta per assumere il controllo della sua prima risorsa mineraria: il progetto di terre rare Eureka in Namibia. L’assemblea generale degli azionisti che dovrebbe approvare l’operazione, che costerà al gruppo 2 milioni di dollari, è stata fissata per il 14 ottobre. L’acquisizione potrebbe essere finalizzata alla fine di ottobre secondo African Intelligence.

Situato vicino all’hub portuale di Walvis Bay, il sito di Eureka è stato oggetto di esplorazione dal 2018 da parte della E-Tech Namibia, che sta studiando il potenziale di neodimio e praseodimio del sito. Battery Road ha già stanziati 5 milioni di dollari, raccolti nel corso dell’anno 2021, destinati ad essere investiti nello sviluppo di Eureka.

L’entusiasmo per il progetto Eureka fa parte di un boom più generale nell’esplorazione delle terre rare in Africa – particolarmente focalizzato sulla ricerca di neodimio e praseodimio, componenti chiave delle batterie dei veicoli elettrici e dei magneti delle turbine eoliche. Ciò risponde a una crescente domanda da parte degli industriali occidentali di terre rare provenienti al di fuori delle reti cinesi.

E-Tech Namibia è guidata da Elbert Loois, un esperto di filiera delle materie prime che è stato CEO di DMT-IMC, la principale società di consulenza mineraria in Germania. In qualità di leader nelle materie prime in Germania, Loois fornisce consulenza anche ai giganti del settore della Resource Alliance – in particolare BMW, ThyssenKrupp, BASF, Bosch, Daimler e Volkswagen – nelle loro strategie di approvvigionamento. Ha anche lavorato con la European Raw Materials Alliance (ERMA) sin dalla sua creazione nel 2020 .Infine, ha consigliato la direzione della Rare Earth Industry Association (REIA).

Se Battery Road ha una storia incontaminata in Namibia, i suoi leader non sono nuovi. Tra gli amministratori della holding ci sono il finanziere canadese James Megann, presidente di Battery Road, nonché Daniel Whittaker (fondatore di GoGold Resources e Ucore Rare Metals), Carl Sheppard e Christopher Drysdale.

I quattro uomini siedono anche nel consiglio di amministrazione della canadese Antler Gold, che sviluppa principalmente progetti d’oro in Namibia, ma ha appena acquisito un permesso di esplorazione di terre rare in Zambia ad agosto.

Un’altra figura chiave nell’arrivo di Battery Road in Namibia è Rob Randall, che ricopre le posizioni di CFO di E-Tech Namibia, Antler Gold e della società di investimento canadese Torrent Capital, di cui James Megann è anche amministratore. In precedenza, Randall è stato CFO di Ethiopian Resources, una società che possedeva le miniere d’oro di Youga (Burkina Faso) e Agbaou (Costa d’Avorio) prima di essere completamente acquistata da Endeavour Mining nel 2010.

Il più grande progetto di terre rare della Namibia, Lofdal, è stato sviluppato anche da un canadese, Namibia Critical Metals (NCM, precedentemente Namibia Rare Earths). Questa società è stata gestita dal 2010 al maggio 2021 da Gerald McConnell, prima come amministratore delegato e poi come presidente, che era stato in precedenza amministratore delegato di Etrusche Resources dal 1990 al 2010.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore