skip to Main Content

Alibaba

Tutto bene per Baidu, Tencent e Alibaba in Cina?

Ecco cosa dicono le ultime trimestrali di Baidu, Tencent, Alibaba e non solo. L'analisi del Centro Studi BG Saxo.

L’ultima settimana ha visto la pubblicazione delle trimestrali del settore tecnologico cinese, da JD.com, Meituan, Baidu, Tencent e Alibaba. I risultati sono stati contrastanti, ma i movimenti dei prezzi delle azioni sono stati coerenti. A seguito della pubblicazione dei risultati, il settore ha realizzato guadagni, per poi tuttavia scendere fornendo risultati contrastanti in un contesto macro economico difficile.

BAIDU SUPERA LE ATTESA

I risultati del primo trimestre di Baidu hanno superato le aspettative del mercato e hanno mostrato alcune buone indicazioni sulla ripresa nel mercato pubblicitario cinese

TENCENT A METÀ

Tencent ha evidenziato un incremento notevole dell’11% su base annua dei ricavi, attribuito principalmente ai giochi on-line. Ma, contrariamente ai segnali di Baidu, il suo segmento pubblicitario è stato un fallimento.

ALIBABA STUPISCE, NON SEMPRE IN POSITIVO

Gli analisti sono rimasti colpiti dall’EBITDA (Earning Before Interest Tax Depreciation Amortization) di Alibaba (+60%), ma i ricavi del commercio e del cloud sono stati inferiori alle aspettative. La società ha annunciato uno spin-off completo del Cloud Group, nonché piani per raccogliere capitali esterni per Alibaba International Digital Commerce.

LA DELUSIONE DEI MERCATI PER LA CINA

La scorsa settimana i dati cinesi hanno deluso, mostrando un calo del 7,9% delle importazioni rispetto alle aspettative e una crescita fondamentalmente piatta. Settimana scorsa la delusione è iniziata con una crescita più debole del previsto della produzione industriale e delle vendite al dettaglio, mentre la disoccupazione giovanile è salita a un record del 20,4% e i prezzi degli immobili hanno indicato un rallentamento.

Il sentiment del mercato è stato ulteriormente smorzato dall’indebolimento del renminbi, che ha superato soglia 7, riflettendo le crescenti preoccupazioni alimentate da una serie di dati economici poco brillanti. Inoltre, ad aprile gli investitori stranieri hanno ritirato circa 6 miliardi di dollari dalle obbligazioni domestiche cinesi, convogliando i loro fondi fuori dal paese.

Back To Top