Economia

Tutte le magagne di Swedbank (svedese), Seb (svedese) e Commerzbank (tedesca) secondo l’Eba

di

Commerzbank

Che cosa emerge da un report di Morning Star Dbrs, agenzia di valutazione del credito, su banche svedesi, danesi e tedesche come Swedbank, Seb e Commerzbank

Milano Finanza rilancia un documento di Morning Star Dbrs in cui si rimarcano violazioni della normativa anti riciclaggio da parte di banche svedesi, danesi e tedesche, per la precisione Swedbank (svedese), Seb (svedese) e Commerzbank (tedesca). Ecco tutti i dettagli

“Alcune delle indagini che hanno portato a pesanti sanzioni nel 2020 includono Swedbank (svedese), Seb (svedese), e Commerzbank (tedesca) su questioni di riciclaggio, così come Swedbank (svedese), Seb (svedese), e Commerzbank (tedesca) su varie carenze nei controlli e nella gestione del rischio. Le indagini della FSA svedese ed estone hanno rivelato che le controllate di Swedbank nei Paesi baltici erano state esposte ad un elevato rischio di riciclaggio: Swedbank ha ricevuto una sanzione di 4 miliardi di SEK (circa 400 milioni di euro) nel marzo 2020, e ciò ha contribuito a una riduzione dell’utile netto di Swedbank per il primo semestre 2020 a 3 miliardi di SEK”, si legge nel report di Morning Star Dbrs (agenzia di valutazione del credito)

Sempre in relazione ai problemi di controllo sul riciclaggio – prosegue Mf – anche la banca Seb di Stoccolma è stata multata per un valore di 1 miliardo di SEK nel giugno 2020 dalla FSA svedese, per carenze nei controlli nelle sue controllate baltiche. “Nel frattempo, notiamo che la FSA danese ha segnalato la gestione dei rischi, la rendicontazione interna e i controlli di Danske nel giugno 2020 con due ordini relativi alle pratiche di rischio di Danske, e una denuncia penale per le violazioni del regolamento sugli abusi di mercato a causa dell’inadeguatezza del monitoraggio del mercato e delle attività commerciali opposte. Per quanto riguarda il riciclaggio di denaro, includiamo Abn Amro (olandese) e Credit Suisse (svizzera), su cui indagini sono iniziate l’anno scorso. Nel frattempo, Danske e Swedbank rimangono entrambi sotto inchiesta da parte delle autorità degli Stati Uniti”.

Nel 2020 le sanzioni sono state imposte principalmente dalle autorità europee piuttosto che da altre giurisdizioni come gli Stati Uniti e, nel complesso, con la redditività già sotto pressione dalle disposizioni relative al Covid-19 e il calo dei ricavi, i risultati hanno fortemente impattato le realtà sopra citate, rimarca Mf:”L’Autorità bancaria europea, che ha ricevuto maggiori poteri per indagare sulle violazioni del riciclaggio di denaro, nel febbraio scorso ha avviato una consultazione pubblica su una serie riveduta di orientamenti sui fattori principali fattori di rischio per creare una maggiore convergenza delle prassi di vigilanza in tutta l’Unione”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati