Economia

Ecco perché tremano i conti di Commerzbank

di

Commerzbank Wirecard

Il risultato operativo, nel secondo trimestre, di Commerzbank, è calato a 205 milioni di euro (era di 309 milioni nello stesso periodo del 2019). Ecco numeri e scenari

Tremano i conti della banca tedesca Commerzbank. Ecco come e perché.

Commerzbank vede rosso sul 2020, stretta tra la crisi legata alla pandemia da Covid e le svalutazioni dei crediti vantati nei confronti di Wirecard (la fintech tedesca accusata di aver truccato i conti).

Nel solo secondo trimestre, l’istituto ha registrato un utile netto in diminuzione del 21% a 220 milioni di euro contro un risultato di 279 milioni nello stesso periodo dell’anno scorso.

Il dato è migliore delle stime degli analisti sul trimestre, mentre la previsione della banca è di chiudere l’anno in perdita (dopo l’utile di 644 milioni nel 2019).

“Gli effetti della pandemia di coronavirus e le persistenti difficili condizioni hanno continuato ad avere un impatto significativo sulla nostra performance degli utili nella prima metà del 2020”, ha spiegato Commerzbank.

I ricavi sono aumentati del 6,8% a 2,28 miliardi di euro, spinti dall’aumento delle commissioni nette, principalmente all’attività di negoziazione di prodotti finanziari.

Gli accantonamenti per perdite su crediti nel trimestre sono saliti a 469 milioni di euro rispetto ai 178 milioni di euro dell’anno scorso.

Di questi, però, circa 175 milioni riguardano la sola Wirecard. La banca per il 2020 prevede perdite sui crediti comprese tra 1,3 e 1,5 miliardi di euro, in aumento rispetto alla precedente guidance da 1 a 1,4 miliardi di euro.

La banca, parzialmente nazionalizzata a seguito della crisi finanziaria del 2008, è stata colpita da una crisi di leadership culminata con le dimissioni dell’amministratore delegato Martin Zielke e del capo del consiglio di sorveglianza Stefan Schmittmann nel mese di luglio.

Lunedì la banca ha annunciato che l’ex capo della Landesbank Baden-Wuerttemberg (LBBW) Hans-Joerg Vetter sostituirà Schmittmann come capo del consiglio di amministrazione, nonostante l’opposizione di un importante azionista.

La banca aveva originariamente previsto di presentare mercoledì una nuova strategia per delineare un piano per il ritorno alla redditività, ma ora aspetterà fino a quando non sarà presente anche il successore di Zielke.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati