skip to Main Content

Aziende Americane

Società cinesi quotate a Wall Street, buone notizie con l’accordo Usa-Cina

Gli Stati Uniti e la Cina hanno raggiunto un accordo che potrebbe evitare il delisting di circa 200 aziende cinesi dai listini americani

 

Alibaba, Baidu e le altre aziende cinesi quotate a New York possono tirare un sospiro di sollievo.

Gli Stati Uniti e la Cina hanno raggiunto un accordo preliminare venerdì che potrebbe evitare il delisting di 200 società cinesi dai listini americani. Lo riportano i media, secondo i quali l’intesa consentirebbe alle autorità americane di revisionare i documenti delle aziende cinesi.

Le autorità di regolamentazione statunitensi richiedono da oltre un decennio l’accesso ai documenti di revisione delle società cinesi quotate negli Stati Uniti, ma Pechino è stata riluttante a consentire l’ispezione dei revisori, adducendo problemi di sicurezza nazionale.

La dichiarazione del Public Company Accounting Oversight Board (PCAOB) statunitense di venerdì affermava che l’accordo, “se rispettato”, garantirebbe l’accesso completo alle autorità di regolamentazione statunitensi.

Ma gli esperti legali avvertono che le due parti potrebbero ancora scontrarsi su come l’accordo viene interpretato e implementato, segnala Reuters.

Tutti i dettagli.

PERCHÉ È IMPORTANTE L’ACCORDO SULL’AUDIT TRA STATI UNITI E CINA

Washington e Pechino hanno raggiunto un accordo che consentirà ai revisori americani di recarsi a Hong Kong per esaminare i conti delle aziende con doppio listino.

Cina e Hong Kong sono le uniche giurisdizioni al mondo che impediscono alle autorità di regolamentazione statunitensi di ispezionare gli audit dei conti delle loro società, citando problemi di sicurezza nazionale e riservatezza. Ciò significa che le autorità di regolamentazione non possono garantire che le aziende cinesi quotate negli Stati Uniti rispettino cose come le regole contabili.

Ma nel 2020 gli Stati Uniti hanno approvato lo Holding Foreign Companies Accountable Act, ovvero una legge in cui si afferma che quelle aziende potrebbero essere espulse dalle borse americane.

ALIBABA, JD.COM E BAIDU A RISCHIO DELISTING A NEW YORK

La legge ha messo a rischio delisting circa 200 aziende. Anche colossi come Alibaba, JD.com e Baidu erano identificate come non conformi dalla US Securities and Exchange Commission (Sec).

IL COMMENTO DEGLI ESPERTI

Tuttavia, nonostante l’accordo, gli esperti legali hanno avvertito che l’ottimismo degli investitori potrebbe essere prematuro, riporta Reuters. Secondo alcuni ci vorrà del tempo al PCAOB, l’organismo di controllo degli audit degli Stati Uniti, per verificare se la Cina stia rispettando fedelmente l’accordo.

Anche se l’accordo avrà successo, è probabile che la Cina distoglierà alcune società dalle quotazioni statunitensi in futuro, dato il conflitto in corso sulla fornitura dell’accesso a dati sensibili, ha commentato a Reuters Marcia Ellis, un avvocato con sede a Hong Kong dello studio legale Morrison & Foerster.

Back To Top