Advertisement skip to Main Content

Pubblicità Festival Sanremo

Rai, quanto costa la pubblicità che vediamo durante il Festival di Sanremo

Billboard, telepromozione, product placement e spot. Ecco quanto costa farsi pubblicità tra una canzone e l’altra al Festival di Sanremo. Tutti i dettagli

 

Share al 62,4% per la puntata inaugurale di ieri sera del Festival di Sanremo, ben oltre il picco dell’anno scorso del 54,7%. Tra l’ovazione per il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e gesti meno eleganti (tipo Blanco che ha spaccato tutto), ci sono stati ben 11 break per dare spazio alla pubblicità.

Ma quanto costa ogni spot?

PIÙ SPOT MA PIÙ BREVI

La Rai, afferma Il Sole24Ore, sta puntando su spot più brevi (15 secondi) sia per accontentare tutti che per rispettare il nuovo Testo unico, entrato in vigore dal 1° gennaio 2023, che abbassa la presenza di pubblicità al 6% nella fascia oraria 18-24 (nel 2022 era del 7%).

“Questo – scrive il quotidiano economico – si traduce in una minore disponibilità di bacino pubblicitario: dai 25 minuti e 12 secondi disponibili nella fascia 18-24 del 2022 si passa a 21 minuti e 36 secondi a disposizione nel 2023: 3 minuti e mezzo in meno”.

LA STRUTTURA PUBBLICITARIA

Per questa edizione, Rai Pubblicità ha stabilito una struttura pubblicitaria per le cinque serate del Festival di Sanremo molto simile alle precedenti.

Dopo il Golden Minute di pre-apertura, tra un’esibizione e l’altra ha previsto 9 break prima di quello finale. Il tutto, secondo Rai Pubblicità, dovrebbe concludersi all’1.30 negli appuntamenti infrasettimanali e all’1.45 sabato per il gran finale.

QUANTO COSTANO I PACCHETTI DEI BREAK

Venendo a quanto costa uno spazio da 15 secondi, Rai Pubblicità, secondo i dati riportati da La Gazzetta del Pubblicitario, propone diverse coppie di due blocchi che vanno da quelli di apertura-chiusura a quelli intermedi.

La prima coppia è denominata Sanremo 1+Chiusura (20.35-1.45) e costa 1,35 milioni di euro, ovvero 90.410 euro al secondo. La seconda Sanremo 2+Sanremo 9 (21.45-0.15) vale 1,54 milioni di euro e Sanremo 3+Sanremo 8 (22.20-0.40) 1,57 milioni di euro.

Ma il pacchetto più caro è Sanremo 4+Sanremo 7 (22.45-24-15) che, si legge, “concentra gli spot negli intermezzi con audience media più costante”. In questo caso gli inserzionisti interessati devono sborsare 1,76 milioni di euro, pari a 117.528 euro a secondo.

Infine, le opzioni Sanremo 5 (23.37) e Sanremo 6 (23.55) vengono vendute singolarmente rispettivamente a circa 1 milione di euro e 715.000 euro.

Stando al Sole24Ore, “il listino medio dell’evento presenta una crescita del 28,1% rispetto alla precedente edizione”.

QUANTO COSTA UNA SINGOLA SERATA

È possibile tuttavia acquistare le stesse opzioni anche per una singola serata del Festival. Qui i prezzi vanno dai 413.000 euro per il Sanremo 4+Sanremo 7 della finale ai 211.485 euro di Sanremo 1+Chiusura della prima serata.

Il resto si aggira tra i 250.000 e i 350.000 euro a coppia di passaggi a serata. Lo spot nel Golden Minute iniziale è quotato 193.000 euro.

BILLBOARD, TELEPROMOZIONE, PRODUCT PLACEMENT E SPOT

Ma non finisce qui. Oltre ai break sono previsti anche billboard e telepromozione nelle anteprime e in chiusura.

I primi, ovvero filmati di pochi secondi che precedono l’inizio della trasmissione e che sono introdotti dalla formula “Questo programma è presentato da” vanno dai 537.900 euro in anteprima ai 286.500 euro in chiusura, mentre la telepromozione alle 23.35 ha un costo di 2,18 milioni di euro per tutte le serate.

Il product placement, invece, è quotato a 658.400 nell’anteprima e lo spot da 15 secondi di Sanremo Goodbye in chiusura vale 74.600 euro.

Back To Top