Economia

Perché l’arrocco di Cairo sulla pubblicità non premia troppo Rcs

di

Primi riflessi in Borsa per i titoli Rcs e Cairo Communication dopo l’operazione sulla pubblicità fra le due società. Fatti, numeri, commenti e approfondimenti

Reazione positiva per Cairo Communication all’accordo pre-natalizio sulla combinazione fra Cairo ed Rcs delle rispettive società di raccolta pubblicitaria che porterà alla nascita di Cairorcs Media spa il prossimo gennaio

Le azioni di Cairo Communication (Cairo è azionista di controllo di Rizzoli Corriere della Sera con oltre il 59%), guadagnano il 3,6%, quelle di Rcs segnano +0,9%.

Il 23 dicembre le due aziende hanno sottoscritto un accordo per conferire in un veicolo i rispettivi rami d’azienda che raccolgono le inserzioni pubblicitarie per le testate Rcs da una parte e quelle Cairo Editore e La7 dall’altra.

LA JV FRA CAIRO E RCS

La joint venture sarà a controllo paritetico e si chiamerà Cairorcs Media spa: l’operazione sarà efficace dall’1 gennaio 2021.

L’OBIETTIVO DELL’OPERAZIONE PUBBLICITA’

La combinazione punta a realizzare “un’efficiente e unitaria gestione dell’attività di concessionaria per la gestione e la vendita degli spazi pubblicitari, massimizzando le sinergie a livello di gruppo”.

IL GIUDIZIO DEGLI ANALISTI

Secondo Banca Akros, l’operazione – già scontata dal mercato visti i rumors precedenti l’accordo, secondo quanto riporta Radiocor – può avere implicazioni positive per il conto economico del gruppo, mentre d’altro canto riduce l’appeal speculativo legato a una potenziale vendita a terzi di Rcs, anche se l’ipotesi, secondo il broker, è comunque piuttosto remota.

IL RIASSETTO PUBBLICITARIO FRA RCS E CAIRO

Ma che cosa prevede il riassetto del settore pubblicità in Cairo Communication e Rcs MediaGroup? Le due aziende hanno sottoscritto un accordo quadro per «un’operazione di collaborazione societaria e commerciale», si legge in una nota congiunta datata 23 dicembre.

LA NASCITA DI CAIRORCS MEDIA

Rcs e Cairo Pubblicità conferiranno in una nuova società, CairoRcs Media, i rami d’azienda delle attività di raccolta pubblicitaria per le testate cartacee e online di Rcs in Italia e le testate cartacee, televisive e online di Cairo Editore e La7, e per alcuni mezzi di terzi.

GLI OBIETTIVI DELLA MOSSA DI CAIRO

Tre sono gli obiettivi principali, come ha spiegato Urbano Cairo, presidente di Cairo Communication e presidente e amministratore delegato di Rcs, società editrice del Corriere. Ci sono «le sinergie di ricavi, con un portafoglio molto ricco e completo di mezzi di eccellenza, dal Sistema Corriere a La7, al Sistema Gazzetta, ai periodici e ovviamente a tutto l’online». C’è poi la strategia di «capitalizzare sui rapporti molto forti che hanno le concessionarie per soddisfare completamente il bisogno di comunicazione delle aziende». Infine «la ratio di questa nuova società è proprio quella di fare leva su tutti questi vantaggi con una forza vendite molto numerosa: dalla somma di due squadre si arriva a un numero molto importante di venditori, con una presenza sul mercato molto forte».

COME SARA’ CAIRORCS MEDIA

Alla chiusura dell’operazione, prevista per il primo gennaio, CairoRcs Media sarà partecipata pariteticamente da Rcs e Cairo Pubblicità. Il gruppo Cairo Communication — che fa capo a Urbano Cairo — controlla il 59,69% di Rcs e il 100% di Cairo Pubblicità.

LE MIRE SULLA PUBBLICITA’

Il gruppo — si legge nella nota — vuole realizzare «un’efficiente e unitaria gestione dell’attività di concessionaria» «per la vendita degli spazi pubblicitari, massimizzando le sinergie». «I settori di attività della divisione Pubblicità di Rcs e di Cairo Pubblicità sono, infatti, estremamente complementari tra loro e la concentrazione dell’attività di raccolta pubblicitaria in capo a CairoRcs Media permetterà di offrire una proposta commerciale più ampia».

CHE COSA DICE LA NOTA DI RCS E CAIRO

La società CairoRcs Media sarà partecipata pariteticamente da Rcs e Cairo Pubblicità. Con l’integrazione delle attività delle concessionarie di pubblicità, Rcs e Cairo Pubblicità vogliono sfruttare i reciproci punti di forza.

IL FINE STRATEGICO DI CAIRO PER RCS

Inoltre — prosegue la nota — «l’operazione consentirà di mettere in comune il patrimonio di esperienze e know-how di entrambe le società, sia per quanto riguarda la conoscenza dei modelli di acquisto dei propri clienti, sia per quanto riguarda l’individuazione di nuovi modelli di presidio del mercato».

COME PIANGONO UN PO’ I CONTI DI CAIRO COMMUNICATION

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati