Economia

Perché la Roma fa autogol in Borsa dopo l’arrivo di Friedkin

di

Il titolo dell’As Roma crolla in Borsa sui timori che l’Ppa che il gruppo Friedkin dovrà lanciare sul flottante della società di calcio possa essere a sconto rispetto ai prezzi di Piazza Affari. Tutti i dettagli

 

Non si fermano le vendite sui titoli dell’As Roma con gli operatori in apprensione per il prezzo per l’opa obbligatoria che potrebbe essere funzionale al delisting.

Le azioni del club giallorosso sono state fermate in volatilità quando segnavano un calo del 21,5% a 0,42 euro, la peggiore performance del listino milanese, quando il Ftse Mib scivola dello 0,27% e il Ftse All Share dello 0,23%.

Molto sostenuti gli scambi fino a quanto il titolo è stato fermato in volatilità sono passati di mano oltre 5,2 milioni di pezzi, a fronte di una media degli ultimi 30 giorni per l’intera seduta di 1,16 milioni.

Le quotazioni stanno scontando da una parte l’eliminazione di ieri sera dalla competizione Europa League ma, soprattutto, i dettagli relativi alla cessione della maggioranza della squadra di calcio da James Pallotta al gruppo Friedkin.

In sostanza il titolo dell’As Roma crolla in Borsa sui timori che l’Opa che il gruppo Friedkin dovrà lanciare sul flottante del club giallorosso possa essere a sconto rispetto ai prezzi di Piazza Affari.

Friedkin (qui il ritratto di Start Magazine) ha fissato un prezzo di 0,1165 euro per l’acquisto delle azioni di James Pallotta. Il prezzo dell’opa obbligatoria, che non è ancora stato reso noto, non potrà scendere al di sotto di questo valore, molto lontano dai prezzi a cui tratta il titolo a ridosso dell’accordo.

Della somma totale di 199 milioni di euro che l’acquirente pagherà all’imprenditore statunitense di origine italiana, per l’86,6% del capitale della società, verranno corrisposti 63,4 milioni di euro, pari a un prezzo unitario di 0,116 euro, molto sotto l’attuale valore di Borsa.

Inoltre, per il club potrebbe aprirsi la porta del delisting e proprio sul prezzo di un’Opa obbligatoria si concentra l’attenzione del mercato che intanto sta allineando le quotazioni verso il prezzo pagato dal gruppo Friedkin (TFG) a James Pallotta.

Nella nota congiunta diffusa stamani su richiesta Consob “TFG precisa altresì che l’OPA obbligatoria potrebbe essere funzionale al delisting del Club. La decisione finale a tale riguardo sara’ comunicata con le comunicazioni ex art. 102 del TUF che saranno pubblicate alla data del closing. Ulteriori informazioni in relazione all’operazione saranno pubblicate con le comunicazioni ex art. 122 del TUF (che ci si aspetta avvengano entro le  5.00 p.m. di lunedì 10 agosto 2020) e con la comunicazione dell’offerente”.

(articolo aggiornato alle ore 15,30)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati