skip to Main Content

Dassault Systemes

Perché la francese Dassault Systemes perde quota in Borsa

Le azioni del produttore di software francese Dassault Systemes sono scese di oltre il 5% alla Borsa di Parigi. A scatenare le vendite la revisione al ribasso degli obiettivi per il 2024 da parte dell'azienda a causa dei ritardi negli ordini nel secondo trimestre

Dopo il taglio degli obiettivi per il 2024, Dassault Systemes ruzzola al minimo da ottobre alla Borsa di Parigi.

Il produttore francese di software, che ha pubblicato i suoi risultati preliminari, ha dichiarato di aver registrato un fatturato totale stimato di 1,495 miliardi di euro nel secondo trimestre, in crescita del 4% ma al di sotto dei suoi obiettivi. Inoltre, la società ha annunciato che modificherà le sue previsioni annuali, puntando ora a una crescita delle vendite totali compresa tra il 6 e l’8% (rispetto all’8-10% precedente), nonché a una crescita dell’utile per azione (EPS) compresa tra l’8 e l’11% (invece del 10-12%).

Il titolo di Dassault Systemes poco prima delle 12, con una flessione del 4,6% a 33,90 euro, è la ‘maglia nera’ dell’indice Cac 40 (-0,6%) e anche tra i peggiori dello Stoxx Europe 600. Alle 16 le azioni della società, che vende software per case automobilistiche, aeronautiche e aziende industriali, scambiano a 34,07 euro in perdita del 4,08%.

Tutti i dettagli.

VENDITE DEL SECONDO TRIMESTRE SOTTO LE ASPETTATIVE

Dassault Systemes ha affermato che il fatturato del secondo trimestre dovrebbe essere di 1,495 miliardi di euro, in aumento di circa il 4%, contro la stima iniziale della società di 1,52-1,55 miliardi.

LA REVISIONE AL RIBASSO DEGLI OBIETTIVI 2024

A scatenare le vendite sulle azioni di Dassault Systèmes la notizia che la società ha rivisto al ribasso i target per l’esercizio a causa del rinvio di “importanti contratti” che si è verificato nel secondo trimestre. Il gruppo, che inizialmente per il 2024 si era fissato un obiettivo di fatturato totale compreso tra 6,35 e 6,42 miliardi di euro, con un aumento dell’8-10% a cambi costanti, ora prevede una crescita del fatturato nella gamma tra il 6% e l’8%, nonché un aumento dell’utile per azione tra l’8% e l’11%, rispetto al 10-12% precedente.

LA SPIEGAZIONE DELLA SOCIETÀ

A mancare all’appello sono 30 milioni di euro, “principalmente per il rinvio di importanti contratti”, spiega Dassault. “Abbiamo osservato che i nostri clienti prima di firmare si mantengono cauti in un contesto geopolitico complesso”, ha spiegato il ceo Pascal Daloz. “È importante sottolineare che tutti i contratti rinviati rimangono in discussione per i prossimi trimestri. Tuttavia, prevediamo che il processo decisionale dei nostri clienti continuerà a mostrare una certa volatilità, che riteniamo quindi prudente riflettere nelle nostre previsioni annuali”, ha aggiunto il ceo. Dassault Systèmes pubblicherà i risultati completi del secondo trimestre il 25 luglio.

SCIVOLANO LE AZIONI DI DASSAUTL SYSTEMES IN BORSA

Le azioni di Dassault Systemes sono scese del 5,5% ai minimi di ottobre dopo che la società di software francese ha tagliato le sue previsioni sugli utili per l’intero anno citando i clienti che ritardano gli ordini.

IL COMMENTO DI JP MORGAN

Nel complesso, questo è negativo dal momento che gli investitori non si aspettavano necessariamente un taglio delle previsioni a questo punto dell’anno, hanno affermato gli analisti di JPMorgan in una nota. Ci si chiederà perché Dassault stia attenzionando un ambiente complesso ora, dal momento che la situazione geopolitica è incerta da un po’, hanno aggiunto.

Back To Top