Economia

Perché la Borsa festeggia il delisting di Retelit

di

asterion

Che cosa farà il fondo Asterion dopo l’Opa su Retelit. Fatti, numeri e scenari

 

Marbles spa, società controllata dal fondo spagnolo Asterion, ha promosso un’offerta pubblica di acquisto volontaria sulla totalità delle azioni di Retelit.

La mossa viene promossa dal mercato: il titolo della società guadagna il 13,93% alle 16.08, a 2,94 euro. Tutti i dettagli.

L’OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO

Partiamo dai fatti. Asterion ha lanciato un’Opa su Retelit, con un corrispettivo pari a 2,85 euro per ciascuna azione portata in adesione. L’offerta esclude le 47.223.396 azioni detenute da Marbles, direttamente o indirettamente tramite la propria società controllata Fiber 4.0 rappresentanti il 28,748% del capitale sociale di Retelit. Il corrispettivo incorpora un premio del 10,7% rispetto al prezzo di 2,571 euro rilevato alla chiusura del 28 maggio 2021, ultimo giorno di negoziazione precedente alla data dell’offerta.

Il controvalore massimo complessivo, nel caso in cui fossero portate in adesione tutte le 117.041.550 azioni oggetto dell’offerta, sarebbe pari a 333.568.417 euro.

OBIETTIVO DELISTING

L’Opa punta al delisting, che è subordinata, tra le altre cose, alla cosiddetta condizione “golden power”. Asterion, a tal fine, depositerà la relativa domanda di autorizzazione alla presidenza del Consiglio dei ministri. Necessario anche il via libera della Consob.

L’offerta è anche legata al raggiungimento di una partecipazione diretta o indiretta in Retelit pari ad almeno il 66,67% del capitale (ma il fondo si riserva di rinunciare parzialmente alla soglia minima purché raggiunga almeno il 50% del capitale sociale più una azione)

GLI IMPEGNI DI ASTERION

Asterion si impegna, dopo l’Opa, a “sostenere pienamente il piano industriale e i piani di sviluppo attuali di Retelit” e “a contribuire alla crescita dell’emittente facendo leva sulla propria esperienza nel settore delle comunicazioni e a lavorare con il management di Retelit allo scopo di raggiungere taluni degli obiettivi di crescita previsti dalla strategia dell’emittente resa nota al pubblico”.

VERSO UNA RIORGANIZZAZIONE SOCIETARIA?

Asterion “non esclude la possibilità di valutare la realizzazione di operazioni straordinarie e/o di riorganizzazioni societarie” ulteriori rispetto alla possibile fusione di Retelit “e di business che si ritenessero opportune”.

CHI E’ ASTERION

Asterion è un fondo spagnolo nato dal lavoro di Jesús Olmos Clavijo, attuale ceo del gruppo, Winnie Wutte e Guido Mitrani.

Il fondo è nato per investire nel mercato medio delle infrastrutture europee, con particolare attenzione alla sostenibilità. 

IL PORTAFOGLIO

Il fondo Asterion ha partecipazioni  in: Energy Asset,  società di infrastrutture di servizi pubblici; Marconi, società di antenne e apparecchiature radioelettroniche per radiolink a microonde in Spagna; Amp,  azienda di servizi energetici e di energia distribuita a basse emissioni di carbonio con sede nel Regno Unito; Nabiax, piattaforma di 11 data center con 29 MW di potenza situati in Spagna, Stati Uniti, Brasile, Messico, Cile, Perù e Argentina;  Asterion Energies, piattaforma Asterion Renewables attiva nelle aree geografiche principali del Fondo in collaborazione con sviluppatori locali; e Proxiserve, gruppo di servizi pubblici francese attivo nei servizi energetici (contabilizzazione, manutenzione, riscaldamento, elettricità).

In Italia il fondo spagnolo ha completato l’acquisizione di Sorgenia, insieme a F2i.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati