Economia

Perché Iliad s’intrufola in Unieuro?

di

Iliad Unieuro

Iliad acquisisce il 12% di Unieuro. Fatti, numeri e commenti 

 

Il cuore di Unieuro che “Batte. Forte. Sempre”, come recita lo spot, è sempre più francese.

Iliad, gruppo di tlc, fondato da Xavier Niel ha investito circa 50 milioni di euro per circa il 12% del capitale sociale di Unieuro, diventando nei fatti il primo azionista della società italiana attiva nel settore della distribuzione retail dell’elettronica di consumo e di elettrodomestici.

Il grande passo è dovuto al grande potenziale di sviluppo nella strategia dell’ad Giancarlo Nicosanti. Tutti i dettagli.

L’INGRESSO DI ILIAD IN UNIEURO

Iliad, l’operatore che con il suo ingresso ha rivoluzionato il mercato delle telecomunicazioni in Italia, ha annunciato di aver acquisito, attraverso Iliad Holding e Iliad SA, una partecipazione pari a circa il 12% del capitale sociale di Unieuro.

L’1.9%, specifica Iliad, è stato acquisito tramite un contratto di equity swap sottoscritto da Iliad Holding con scadenza il 17 settembre 2021, avente come sottostante azioni Unieuro. L’acquisizione della restante parte è avvenuta attraverso operazioni sul mercato.

OPERAZIONE DA 50 MILIONI DI EURO

La mossa di Iliad costa all’azienda di telecomunicazioni ben 50 milioni di euro. La compagnia telefonica che fa capo a Xavier Niel, e guidata in Italia da Benedetto Levi, diventa di fatto il primo azionista di Unieuro.

GLI ALTRI AZIONISTI

Fra gli altri azionisti della catena ci sono, al marzo 2021, alcuni membri della famiglia Silvestrini che complessivamente possiedono il 7,3%, Amundi Asset management (7,2%), Mediolanum Gestione Fondi sgr (4,9%) e Jp Morgan Asset Management (3,3%), secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore.

RICAVI IN CRESCITA PER UNIEURO

Buoni i numeri della società in cui ha investito Iliad. Unieuro, in base ai dati preliminari, ha chiuso l’anno fiscale (al 28 febbraio 2021) con ricavi pari a 2,7 miliardi di euro, a più 9,8%.

UNA VECCHIA COLLABORAZIONE

L’intesa nasce da una vecchia collaborazione, come spiega Iliad: l’ingresso arriva “dopo due anni di proficua collaborazione tra le due società nella distribuzione di SIM dell’operatore attraverso le Simbox situate in 200 dei 500 punti vendita Unieuro” e mentre la società di Tlc “si appresta a entrare nel mercato della rete fissa”.

PERCHE’ ILIAD SCEGLIE UNIEURO?

Perché, allora, questo shopping sul mercato? Perché, secondo Giovanni Pons di Repubblica, Benedetto Levi, ceo di Iliad Italia, ha detto che “i francesi vedono grande potenziale di sviluppo nella strategia dell’ad Giancarlo Nicosanti e che il loro investimento è parallelo al cammino già imboccato insieme”.

LE PAROLE DI BENEDETTO LEVI

“Siamo felici di entrare nel capitale di Unieuro per accompagnarli nella loro crescita a lungo termine. Apprezziamo la squadra Unieuro e condividiamo con loro valori fondamentali: una costante volontà di innovare, un forte spirito imprenditoriale e una vera attenzione alla qualità della relazione con gli utenti e i consumatori”, ha commentato Levi in una nota inviata dall’azienda.

EQUITA: MOSSA ILIAD INATTESA

“Si tratta di una mossa a sorpresa anche per la stessa Unieuro a nostro avviso, che fa di Iliad il primo investitore del gruppo con un investimento di circa 50 mln”, hanno commentato gli analisti di Equita, che stimano la quota mercato di Unieuro al 20%.

PRELIMINARI PER L’INGRESSO NEL FISSO?

E sempre per Equita, scrive Il Sole 24 Ore Radiocor Plus, la mossa potrebbe inserirsi “nella strategia di ingresso nella rete fissa, dove probabilmente il gruppo ritiene di avere più bisogno di una rete di negozi per la vendita e l’assistenza”.

APPEAL SPECULATIVO?

Molto probabilmente, aggiunge la Sim, la notizia potrebbe favorire appeal speculativo sul titolo Unieuro, visto che “solo il controllo potrebbe influire in modo importante sulle politiche commerciali del gruppo a favore di Iliad, a costo di ridurre la flessibilità commerciale di Unieuro”.

La mossa di Iliad, che appare strategicamente meno chiara, potrebbe anche “segnalare scarsa fiducia sulla capacità dell’attuale rete di vendita di sostenere l’offerta per il fisso”.

IL MERCATO BENEDICE INGRESSO

Intanto a Piazza Affari il titolo Unieuro, alle 13.24. sale dell’1,75% a 22,12, raggiungendo i massimi dalla quotazione, effettuata nella primavera del 2017, con il prezzo di collocamento pari a 11 euro.

LE CONSEGUENZE SU TIM

Anche Tim è in rialzo a Piazza Affari. Il titolo guadagna alle 13.35 circa l’1,1% a 0,46%. Ma per Equita, la tlc guidata da Gubitosi ha poco da festeggiare, “in quanto l’operazione segnala il forte impegno anche di capitale di Iliad sull’Italia (anche se allocato in modo non convincente al momento) e aumenta l’incertezza sulla strategia di ingresso nel fisso di Iliad”.

Articoli correlati