Economia

Perché Ibm, Microsoft e Mozilla sono con Google e contro Oracle negli Usa

di

Google

Ecco le ultime novità sulla contesa iniziata quando Oracle fece causa a Google per la sottrazione di proprietà intellettuale del suo software

È possibile possedere i comandi base di un linguaggio di programmazione? La Corte Suprema Usa sta per rispondere una volta per tutte a questa domanda, mettendo la parola fine a oltre un decennio di incertezze.

GOOGLE VS ORACLE

Google ha presentato infatti alla Corte Suprema degli Stati Uniti un documento che evidenzia il supporto di Mozilla, Medium, Cloudera, Reddit e altre aziende nella causa legale riguardante il libero utilizzo di Java all’interno di Android. Come ricorda Margaret Harding McGill di Axios, le aziende schierate con il colosso di Mountain View si sono posizionate contro Oracle nella battaglia per il copyright di fronte alla Corte Suprema americana.

LA PRONUNCIA POTREBBE AVERE CONSEGUENZE IMPORTANTI PER L’INDUSTRIA DI SETTORE.

Il caso, come anticipato, ruota intorno alle questioni di utilizzo o meno del copyright di Java di proprietà Oracle e dell’uso corretto di tale software. Secondo Google, infatti, Android dev’essere libero di utilizzare le tecnologie che gli servono, e che sono essenziali per il suo funzionamento: ma è chiaro che la pronuncia potrebbe avere conseguenze importanti per l’industria di settore.

Google ha in concreto presentato alla Corte americana un documento legale in cui Mozilla, Medium, Cloudera, Reddit, Ibm, Microsoft e altre società tecnologiche offrono supporto al suo punto di vista. Nel documento, come riporta Zdnet, si dice, per esempio che la sentenza del 2018 che ha dato ragione a Oracle, dopo quella di due anni prima in cui aveva trionfato l’azienda di Mountain View, soffocherebbe l’innovazione e la concorrenza, “privilegiando gli incumbent, creando artificiose barriere all’ingresso di nuovi player e scoraggiando lo sviluppo di nuovo software”. Nel testo, inoltre, si utilizzano come esempi le piattaforme di e-commerce che negli anni hanno introdotto innovazioni prese in prestito dalla concorrenza, tant’è che oggi i siti di shopping online sono tutti molto simili tra loro.

COSA SIGNIFICA UNA VITTORIA DI ORACLE

“Una vittoria della Corte Suprema per Oracle renderebbe più facile per le aziende costruire muri proprietari intorno al loro software – e più difficile per i progetti open-source oriented coesistere con tale codice”. Senza dimenticare che “metterebbe anche Google a rischio di dover pagare miliardi di danni”.

COSA SIGNIFICA UNA VITTORIA DI GOOGLE

Al contrario “una vittoria di Google permetterebbe agli sviluppatori di continuare a replicare il codice, anche attraverso l’uso continuo e aperto delle API, che sono modi in cui i programmi definiscono come altri programmi possono comunicare con loro”.

In questa battaglia che si trascina da un decennio ormai, i supporter sono di fatto una “dimostrazione della visione del futuro di Google – scrive Harding McGill – anche se Oracle avrà la sua occasione per cercare di convincere gli alleati e cercare di influenzare la corte nelle prossime settimane”.

LA BATTAGLIA SI TRASCINA DA UN DECENNIO

La battaglia, come detto, si trascina praticamente da un decennio, quando Oracle fece causa alla società di Mountain View per la sottrazione di proprietà intellettuale del suo software. Google veniva accusata di aver usato indebitamente parti del codice di Java per realizzare la piattaforma Android. Avendo speso nel 2010 ben 7,4 miliardi di dollari per acquisire Sun Microsystems, la società sviluppatrice di Java, Oracle non era disposta a chiudere un occhio. “Nell’ultimo decennio le aziende si sono divise tra Google e il fatto che abbia o meno usato illegalmente parti del codice Java di Oracle per il suo software Android. Si sono affermate in vittorie ai piani più bassi dei tribunali prima che la Corte Suprema, a novembre, accettasse di ascoltare il caso”, ha sottolineato Harding McGill di Axios.

IL SOSTEGNO DI IBM E MICROSOFT

Anche IBM e Microsoft hanno presentato alla Corte Suprema delle memorie a sostegno di Google, così come i gruppi di consumatori, le associazioni di categoria e un insieme di aziende e organizzazioni tecnologiche più piccole, tra cui appunto Mozilla, Etsy e Reddit.

“IBM sostiene Google perché teme che l’applicazione della legge sul diritto d’autore alle ‘interfacce pubbliche aperte’ possa danneggiare il business e l’innovazione, ha detto il consulente generale di IBM Michelle Browdy in una dichiarazione. ‘Dobbiamo continuare a promuovere un ambiente in cui le aziende di tutte le dimensioni possano usare interfacce aperte per alimentare la ricerca e l’innovazione che ha rimodellato il nostro mondo’, ha ammesso”.

Microsoft, dal canto suo, “ha sostenuto che gli sviluppatori si affidano ‘alla condivisione, alla modifica e al miglioramento del codice precedentemente sviluppato per creare nuovi prodotti e sviluppare nuove funzionalità’. Senza la possibilità di riutilizzare il codice funzionale per creare nuove cose, ‘lo sviluppo innovativo che segue sarà compromesso’”.

L’AMMINISTRAZIONE TRUMP ORA E OBAMA PRIMA AVEVA SCONSIGLIATO LA CORTE SUPREMA DI OCCUPARSI DEL CASO

“L’anno scorso l’avvocato generale dell’amministrazione Trump ha esortato la Corte Suprema a non occuparsi del caso, sostenendo che Google ‘ha copiato 11.500 linee di codice per computer alla lettera, così come la complessa struttura e organizzazione insita in quel codice, al fine di aiutare il suo prodotto commerciale concorrente’, danneggiando Oracle nel processo. Anche l’amministrazione Obama aveva consigliato alla Corte Suprema di non occuparsi del caso in una fase precedente del contenzioso”, si legge ancora su Axios.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati