Economia

Intesa, ecco nomine e sbuffi nella Compagnia di San Paolo

di

Francesco Profumo riconfermato presidente della Compagnia di San Paolo (primo azionista di Intesa). La composizione del nuovo vertice. I soddisfatti e i delusi tra politici e imprenditori. Fatti, nomi e indiscrezioni

 

Mancava solo l’ufficialità. Ora c’è. Francesco Profumo è il grande vincitore della partita per la guida della Compagnia di San Paolo, primo azionista di punta di Intesa Sanpaolo con il 6,79% che ha chiuso il 2019 con un avanzo di gestione di 301,8 milioni, superiore del 25% rispetto al previsionale e con proventi netti per 367,3 milioni, in aumento di 57,8 milioni di euro rispetto al 2018.

Sarà l’ex ministro a guidare la fondazione per altri quattro anni. La conferma è stata ufficializzata dal consiglio generale, riunito in videoconferenza, dopo che lo scorso 2 aprile la sindaca di Torino, Chiara Appendino, aveva aperto la strada al bis di Profumo indicando il suo nome per l’organo direttivo dell’ente.

Nel comitato di gestione della Compagnia siederanno Rosanna Ventrella (vice presidente, designata dalla Camera di commercio di Torino), Carlo Picco (indicato dalla Regione Piemonte), Alessandro Barberis (Unioncamere Piemonte) e Nicoletta Viziano (cooptata dal consiglio generale).

A spuntarla come vice presidente è quindi Ventrella, presidente di Cna Impresa donna Piemonte, indicata dalla cordata dei piccoli (Cna, Ascom, Api, Confesercenti) che hanno di fatto sbarrato la strada per la riconferma di Licia Mattioli nel board della fondazione di cui è stata vicepresidente. E’ lei la grande esclusa anche dalla fondazione prima azionista di Intesa Sanpaolo.

Dopo aver perso la partita con Carlo Bonomi in Confindustria, resta a bocca asciutta. La signora dei gioielli torinese potrebbe ritornare nel consiglio generale, ripescata all’ultimo secondo tra i posti lasciati vuoti dai promossi al comitato di gestione, ma i ben informati raccontano di telefonate di fuoco tra l’imprenditrice e Dario Gallina, attuale numero uno di Unione Industriale e Camera di Commercio, che suo malgrado ha dovuto negarle il rinnovo per una questione di regolamento e quote rosa (oltre a Ventrella, il secondo nome doveva per forza essere maschile e quindi è stato scelto l’ex presidente dell’ente camerale, Vincenzo Ilotte).

Difficile, quindi, che possa accettare di rientrare in partita in questo modo, declassata dopo 4 anni al vertice. E pensare che appena un semestre fa la riconferma di Profumo sembra quasi impossibile e il nome più accreditato per la sua successione pareva proprio quello di Mattioli per gli ottimi rapporti con Appendino che invece già a inizio del suo mandato aveva mostrato chiaramente tutta la sua insofferenza per Profumo, tanto da arrivare a chiedergli le dimissioni (respinte con garbo al mittente dal professore all’epoca appena nominato grazie all’ex sindaco Piero Fassino).

Cosa è cambiato nel frattempo? Di sicuro tutte le risorse garantite dalla Compagnia di San Paolo per finanziare i progetti del Comune hanno giocato un ruolo importante. E poi l’influenza dei vertici di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro e Carlo Messina, che hanno blindato Profumo pubblicamente. Così la partita si è chiusa e ad Appendino non è rimasto altro che sedare in mal di pancia nella sua maggioranza tuttora avversa al bis del presidente.

“Il comitato di gestione che è stato nominato dal consiglio generale – ha commentato Profumo – oltre ad avere comprovate competenze negli ambiti strategici della fondazione, è composto da persone con grande e qualificata esperienza nella gestione, nell’amministrazione e nella finanza. Come spesso ci viene evidenziato dalle comunità con cui collaboriamo, le sinergie del comitato di gestione con le professionalità della struttura della Compagnia creano sul nostro territorio e nel nostro Paese un agente di sviluppo di grandissimo valore e di riferimento per molti”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati