Economia

In che modo General Motors va all’autoscontro con Tesla

di

Gm

Sfida tra General Motors e Tesla sui Suv elettrici

Non bastava il Cybertruck di Tesla a movimentare cuore e pensieri degli automobilisti “eco-friendly” nel mondo: ora anche un’altra grande casa costruttrice sta pensando di gettarsi a capofitto nel mondo dei Suv elettrici, più eccitanti, più forti e più veloci che mai che sembrano progettati per un futuro distopico ma con il vantaggio di essere affidabili, sicuri e attenti all’ambiente.

IL NUOVO TRUCK DI GM

Questa volta la sorpresa è arrivata da GM che ha intenzione di far rivivere nientemeno che l’Hummer, il fuoristrada di origini militari che ora verrà riproposto in versione completamente elettrica ma sempre potente e con specifiche di tutto rispetto. Secondo quanto riporta Axios, l’azienda americana ha già acquistato gli spazi pubblicitari del Super Bowl e ha in programma di togliere i veli al nuovo veicolo a Detroit il prossimo 20 maggio.

Per il momento Gm non ha ancora rilasciato immagini: del nuovo Suv conosciamo solo la griglia anteriore e che verrà venduto con il marchio GMC a partire dal 2021.

DUE MESI FA L’ANNUNCIO DI TESLA

L’annuncio arriva appena due mesi dopo che Tesla ha presentato il suo potente Cybertruck, progettato esplicitamente per assomigliare a qualcosa uscito da un film di fantascienza. L’amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, in occasione della presentazione dei conti del quarto trimestre dichiarò di voler costruire un “veicolo corazzato, futuristico, con una struttura resistente”. Come poi ha fatto.

IL PERCHE’ DELLA CORSA A QUESTO TIPO DI VEICOLI

Ma perché si sta verificando questa insolita corsa? “Alcune case automobilistiche sperano che una parte dell’enorme mercato dei pickup possa essere elettrificata e che i consumatori siano interessati ai muscoli e al design, non solo all’ambiente, e che paghino un premio per ciò”, spiega Axios.

I LISTINI SI INGROSSANO

E in effetti i listini cominciano a ingrossarsi con proposte interessanti: “GM dice che l’Hummer elettrico avrà 1.000 cavalli e andrà da 0-100 in 3 secondi”. “Tesla ha ammesso che la versione di fascia alta del Cybertruck, prevista in produzione nel 2022, andrà da 0-100 in 2,9 secondi. La produzione di altre versioni è prevista per il lancio nel 2021”. La Ford, dal canto suo, “ha in programma di lanciare una versione elettrica del suo popolarissimo F-150 nei prossimi anni. Hanno fatto circolare un video di un prototipo che traina vagoni ferroviari”. Rivian, una startup con sede nel Michigan, “inizierà a vendere il suo futuristico pickup R1T alla fine di quest’anno”.

ATTENZIONE ANCHE AI MERCATI TRADIZIONALI

Nonostante ciò, ammette Axos, “molte delle offerte saranno rivolte anche ad un mercato più tradizionale rispetto al Cybertruck e all’Hummer. Il prototipo Ford sembrava piuttosto convenzionale, e l’Hummer è solo uno dei diversi pickup elettrici che GM sta progettando. ‘Non offriremo un solo pickup, ma più modelli con diverse varianti, per più clienti, un veicolo e un pacchetto per tutti’, ha detto ieri il presidente del GM Mark Reuss in un post sul blog”.

Insomma, le case automobilistiche stanno cercando nuove opportunità nel mercato per capire se i pick-up elettrici potranno o meno prendere piede. Per la ditta Edmunds, i pickup sono stati il 14,4% del mercato dei veicoli l’anno scorso, il livello più alto dal 2005”; ha concluso Axios.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati