skip to Main Content

Generali russa, governo irritato con Kkr, i baratti di Erdogan, il salotto thai di Bettini, l’automarketta di Friedman

Arnese

 

Generali, Russia, Kkr, governo, Conte, Erdogan, Bettini, Friedman e non solo. Pillole di rassegna stampa nei tweet di Michele Arnese, direttore di Startmag

 

CASO KKR NEL GOVERNO

 

GENERALI IN RUSSIA

 

BARATTI TURCHI

 

CARTOLINA DA KHERSON

 

GRANO AMARO

 

L’AUTO MARKETTA DI FRIEDMAN

 

PREMIATA DITTA GIAVAZZI & GIAVAZZI

 

TRUMPISMI

 

LA CORRIDA DI GOOGLE

 

AAA CERCANSI CAMIONISTI

 

GRILLISMI

 

BETTINATE

+++

AGENZIE RADICOOR SU GENERALI E RUSSIA:

Generali ha svalutato nel primo trimestre la partecipazione del 38,5% in Ingosstrakh di oltre 200 milioni. E’ quanto emerge dai conti trimestrali in cui si precisa che con riferimento alle esposizioni del gruppo verso la Russia, il valore della quota nella compagnia e’ stato portato a 176 milioni (da 384 milioni di fine anno) mentre i titoli a reddito fisso detenuti direttamente dal gruppo sono stati rettificati a 40 milioni (da 188 milioni).

Il gruppo ha anche, in Russia e Ucraina, “investimenti indiretti e attivita’ finanziarie collegate a contratti unitlinked marginali, che sono pari rispettivamente a 43 milioni (111 milioni a fine 2021) e 34 milioni (117 milioni).

Nello scenario peggiore l’impatto delle svalutazioni in Russia, che sara’ chiaro e definitivo solo con la semestrale, sara’ di 163 milioni, di cui 126 milioni legati alla partecipazione del 38,5% in Ingosstrack e 37 milioni ai titoli di Stato russi. Cosi’ in conference call con i giornalisti Cristiano Borean, Cfo del gruppo Generali, dopo che gia’ nel I trimestre le rettifiche sugli asset detenuti nel Paese hanno pesato sull’utile netto per 136 milioni. ‘Una cristalizzazione definitiva dei valori e delle svalutazioni ci sara’ solo con la semestrale, in cui integreremo ulteriori informazioni e l’evoluzione della situazione russa, positiva o negativa’. Certo, ha aggiunto il manager, ‘piu’ la guerra continua e diventa lunga, piu’ crea un contesto di tensione’.

Generali, ha precisato, e’ stata ‘estremamente rapida nel decidere e nell’annunciare l’uscita dalla Russia’: ora, come gia’ detto, l’attivita’ a Mosca di ‘Europe Assistance sara’ progressivamente terminata compatibilmente con i tempi tecnici e le normative’. Alla domanda se la quota in Ingosstrack fosse in vendita, Borean ha detto: ‘E’ congelata e considerata puramente finanziaria, dunque trattata come un normale attivo di investimento’.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore