skip to Main Content

Francesco Pettenati, chi è l’economista arruolato da Scannapieco in Cdp

Continuano le prime nomine di Scannapieco in Cdp. Ecco il curriculum dell’economista Francesco Pettenati

Nuovo ingresso nella Cassa depositi e prestiti targata Dario Scannapieco.

Dopo Maurizio Basile, già boiardo di Stato in svariate società partecipate o controllate dallo Stato, arruolato da Scannapieco in Cdp come senior advisor, è in arrivo nel gruppo controllato dal ministero dell’Economia un economista, che è stato alla Bei consigliere di Scannapieco quando l’attuale numero uno di Cdp era vicepresidente della Banca europea per gli investimenti.

Francesco Pettenati, economista classe 1977, affiancherà – ha scritto oggi Repubblica – il capo staff voluto da Scannapieco in Cdp, Fabio Barchiesi; nomina che ha provocato polemiche, sottolinea il quotidiano diretto da Maurizio Molinari.

Perché? La notizia di Barchiesi fu pubblicata un mese fa circa dal Messaggero:

Oggi Repubblica svela che Barchiesi professionalmente è noto per essere un fisioterapista: “Tra i primi atti del nuovo amministratore delegato di Cdp, Dario Scannapieco, c’è stata la nomina nel suo staff di un professionista esterno, il dottor Fabio Barchiesi. Barchiesi è un nome molto conosciuto a Roma, pur essendo praticamente alla sua prima esperienza di manager, per lo meno fuori dal mondo dello sport. Barchiesi è infatti il fisioterapista del generone romano”.

Barchiesi – raccontano i giornalisti di Repubblica Giuliano Foschini e Marco Mensurati – “comincia la sua carriera a Villa Stuart, come giovane terapista laureato in Professioni sanitarie alla Sapienza. Qui ha la fortuna di avere come paziente il presidente del Coni. Giovanni Malagò, che doveva riprendersi da un infortunio. Malagò ne rimane affascinato: per le sue qualità professionali, certo. Ma evidentemente vede oltre. Capisce che il ragazzo può fare strada. Lo porta così all’Aniene prima, e lo presenta a molti suoi amici, poi. Fino a riuscire a farlo lavorare con sé: al Coni sport Lab, l’istituto di Medicina dello sport del Coni. Proprio come la tribuna d’onore dell’Olimipico, l’Istituto è uno dei luoghi centrali della geografia del potere romano: dal calcetto ai piccoli incidenti, si fanno male in molti. Oltre a Malagò stesso, sotto le sue cure, nel tempo, passano Azzurra Caltagirone, Franco Frattini e l’ex ad di Cdp Fabio Gallia. Da semplice fisioterapista, Barchiesi scala velocemente le gerarchie interne. Nel 2019, il primo carpiato: Malagò lo nomina Direttore dell’organizzazione dell’istituto del Coni. Ma Barchiesi è ambizioso. E così, mentre lavora prende una laurea in Economia nell’università telematica Unicusano e poi nel 2019 partecipa alla Luiss a un master in Business Administration”.

Che c’entra un fisioterapista in Cassa depositi e prestiti?, si chiede il quotidiano del gruppo Gedi: “Barchiesi non ha risposto a Repubblica. Lo ha fatto invece Cdp. Fonti della società spiegano infatti «che è entrato nello staff dell’ad in virtù della sua esperienza di manager che gli ha consentito di maturare competenza in: pianificazione strategica, amministrazione e controllo, risorse umane». Inoltre, «il suo lavoro all’Istituto di medicina dello Sport ha consentito alla struttura di ottenere un grande incremento del fatturato». La nomina a “capo staff” è stata fino a oggi indicata solo informalmente. Ma – viste anche le polemiche – rischia di durare ancora poche ore. Ieri sera fonti spiegavano che presto sarà affiancato da «un profilo tecnico». Si tratta di Francesco Pettenati, economista classe 1977, capo di gabinetto e primo consigliere di Scannapieco nella sua esperienza alla Bei, la Banca europea per gli investimenti”.

Dall’ufficio stampa di Cdp si fa notare che Barchiesi invece “può vantare un percorso professionale che gli ha consentito di maturare solide competenze dirigenziali: dal 2015 è stato direttore del CONI Sport Lab – dove ha conseguito negli anni risultati positivi e tangibili – e dal gennaio 2018 dirigente in una società controllata al 100% dal MEF, entrambe realtà per le quali si è occupato di aspetti gestionali e non della cura dei singoli clienti”. “Inoltre, è opportuno evidenziare che, contrariamente a quanto si legge all’interno dell’articolo, nessun soggetto esterno può influire su alcuna nomina nell’attuale Cdp”, si legge in una nota dell’ufficio stampa di Cdp.

ECCO IL CURRICULUM DI PETTENATI TRATTO DA LINKEDIN:

ESPERIENZA

European Investment Fund (EIF)
Head of Information, Processes and Automation Division
nov 2016 – presente (4 anni 10 mesi)
Lussemburgo

European Investment Bank
12 anni 9 mesi

  • Senior Advisor to Vice President
    gen 2014 – nov 2016 (2 anni 11 mesi)
    Lussemburgo
  • Advisor to Vice President
    gen 2012 – dic 2013 (2 anni)
  • HR Personnel
    nov 2010 – dic 2011 (1 anno 2 mesi)
  • Derivatives Analyst
    mar 2004 – ott 2010 (6 anni 8 mesi)

FORMAZIONE

Università degli Studi di Parma
Bachelor’s Degree: Business/Managerial Economics

Università degli Studi di Brescia
Master in Money and Finance

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore