Advertisement skip to Main Content

Del Vecchio Mediobanca

Essilor di Del Vecchio fa causa a Jp Morgan. Imbarazzo per Grilli?

Essilor di Del Vecchio fa causa a Jp Morgan per una vicenda thailandese. Fatti e domande nel corsivo di Gianluca Zappa

 

Essilor di Del Vecchio fa causa a Jp Morgan: conseguenze per il consigliere di Del Vecchio, Vittorio Grillo, che è dirigente di spicco della banca d’affari americana?

Vediamo che cosa è successo.

Essilor Manufacturing (Thailand) Co., controllata thailandese di EssilorLuxottica, ha intentato una causa contro JPMorgan negli Stati Uniti.

Al centro della disputa c’è la maxi frode subita nel 2019 dal gigante dell’occhialeria italo-francese.

Secondo documenti legali visionati da Bloomberg, Essilor ha affermato che JPMorgan era a conoscenza, a partire da settembre 2019, di un “pattern altamente sospetto di transazioni fraudolente”, ma non ha informato la società.

La società thailandese ha affermato di aver recuperato solo parte degli oltre 270 milioni di dollari sottratti dal gruppo di hacker, “attraverso un processo costoso e gravoso”.

La denuncia evidenzia che in quei mesi erano emersi diversi segnali d’allarme, come un aumento del volume mensile di dollari movimentati e trasferimenti di denaro a società di comodo presso banche regionali, spesso in giurisdizioni ad alto rischio. “I trasferimenti fraudolenti sono stati tutti effettuati con importi rotondi in dollari (cioè senza centesimi), il che è stato un drammatico allontanamento dai periodi precedenti in cui i trasferimenti rotondi in dollari erano relativamente rari”, ha affermato Essilor.

Un imbarazzo di certo – per la vicenda – l’avrà avuto il gran consigliere di Leonardo Del Vecchio, Vittorio Grilli, a lungo direttore generale del Tesoro italiano e oggi in proprio in JP Morgan (ecco la carica precisa: chairman del Corporate and Investment Banking per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa (EMEA) e Chairman per l’Italia, presso JP Morgan, con base a Londra).

O no?

Back To Top