Economia

Ecco come Ubi fa a sportellate con Intesa sul Financial Times

di

Che cosa ha detto il ceo di Ubi, Victor Massiah, sull’Ops di Intesa Sanpaolo in un’intervista rilasciata al Financial Times

 

È un no ribadito quello del Ceo di Ubi Victor Massiah all’Ops lanciata da Intesa Sanpaolo. «Creerebbe una sorta di monopolio e non credo sia una cosa appropriata», ha affermato il numero uno di Ubi in un’intervista rilasciata al Financial Times, precisando che se la banca «continuerà a rimanere indipendente» delle proposte di acquisizione «saranno finalizzate entro la fine dell’anno».

COSA È SUCCESSO PRIMA

All’inizio di luglio Ubi ha respinto l’offerta di Intesa basata sullo scambio di azioni, valutata 4,9 miliardi di euro quando venne annunciata per la prima volta a febbraio e da allora scesa a 3,5 miliardi a causa delle conseguenze della pandemia.

Ubi sostiene che l’offerta sia troppo bassa e che si presenterebbero delle condizioni deleterie per gli azionisti. L’Antitrust ha sollevato preoccupazioni per la concorrenza aprendo un’istruttoria.

LE PERPLESSITÀ

Tuttavia alcuni analisti sono scettici sulla possibilità che Ubi possa mantenere la promessa sulle acquisizioni dal momento che in diverse occasioni non ha preso l’iniziativa prima che Intesa facesse la sua offerta ostile.

Il Financial Times ricorda come in passato alcune banche, tra cui Ubi, abbiano sostenuto che i severi requisiti della Bce costituivano la ragione principale per cui si erano astenute dal fare accordi. «La nostra priorità era di proteggere i nostri azionisti e di minimizzare gli aumenti di capitale», ha ribattuto Massiah. Ubi ha assicurato, inoltre, che restituirà 840 milioni di euro di capitale in eccesso agli azionisti nell’arco dei prossimi tre anni, obiettivo ritenuto aggressivo dagli analisti.

LE PAROLE DI MASSIAH

«La nostra filosofia è sempre stata quella di tenere riserve di denaro. Avevamo la responsabilità di rendere gli azionisti consci della possibilità di perdere un’occasione se avessero optato per offrire le loro azioni a Intesa», ha spiegato Massiah.

GLI ANALISTI

Secondo Anna-Maria Benassi, analista di Kepler Cheuvreux, c’è un «lato positivo» per gli azionisti di Ubi nell’accettare l’offerta di Intesa, ma anche un «lato negativo» qualora la banca dovesse rimanere un’entità autonoma. Infine si potrebbe figurare anche un esito incerto derivato da fusioni e acquisizioni alternative.

LE TENSIONI CON INTESA SANPAOLO

«Abbiamo scritto al cda per chiedere se fosse in procinto di dare il via alla clausola Mac a causa del Covid-19. Ci hanno risposto che non era il momento di parlarne. Prendere tempo non fa parte delle regole del gioco», conclude Massiah.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati