skip to Main Content

Paramount Apollo

Ecco come Sony e Apollo vanno alla conquista di Paramount

Scatta in Borsa Paramount Global dopo aver ricevuto un'offerta pubblica di acquisto da 26 miliardi di dollari. Sony Pictures e Apollo Global Management hanno presentato un'offerta in contanti poco prima della scadenza dell'accordo per la fusione tra Paramount e Skydance

L’offerta da 26 miliardi di dollari (24 miliardi di euro) in contati da Sony e Apollo fa schizzare Paramount Global a Wall Street.

Il titolo di Paramount guadagna ora il 13% in Borsa ed è tra i migliori sullo S&P 500. Il prezzo delle azioni di Paramount Global è salito alle stelle giovedì, sulla scia della notizia secondo cui Sony Pictures Entertainment una filiale di Sony Group Corporation con sede a Tokyo, e Apollo Global Management hanno fatto un’offerta di 26 miliardi di dollari per il gigante dei media in difficoltà. Lo ha rivelato per primo il Wall Street Journal. 

Si tratta della seconda offerta di Apollo per il gigante dell’intrattenimento americano, stavolta insieme a Sony Group che nel 1989 ha acquisito la Columbia Pictures negli Stati Uniti e si è concentrata sul business cinematografico.

La notizia arriva il giorno prima della scadenza delle trattative in esclusiva tra Paramount e Skydance Media, lo studio cinematografico dietro Top Gun: Maverick di David Ellison sostenuto dalle società di private equity RedBird Capital e Kkr, e sta lavorando per costruire la propria attività di streaming mentre deve affrontare la dura concorrenza di Netflix e Disney Plus.

Secondo la Cnbc, il comitato della Paramount potrebbe raccomandare di approvare l’offerta di Skydance o di rifiutarla, oppure potrebbe tornare al consorzio Skydance con alternative o modifiche.

PARAMOUNT VICINA ALLA VENDITA CON SKYDANCE

Paramount ospita alcuni dei più grandi asset mediatici del mondo, inclusi Paramount Pictures, CBS, MTV, il Channel 5 del Regno unito e il Channel Ten dell’Australia. Tra i successi di botteghino dello studio cinematografico ci sono la serie di “Mission: Impossible” e “Il Padrino”, ricorda il Guardian.

Tuttavia, Paramount ha avuto difficoltà con il passaggio ai media in streaming e sui conti pesa un debito di 14,6 miliardi di dollari. Senza dimenticare che Paramount Global ha perso più di 16 miliardi di dollari di valore dalla nascita con la fusione di CBS e Viacom nel 2019, operazione guidata all’epoca da Shari Redstone, attuale azionista di controllo di Paramount. Inoltre, questa settimana Bob Bakish, ceo di Paramount e uno dei dirigenti dei media più longevi negli Stati Uniti, è stato destituito tra le notizie che lo vedevano in contrasto proprio con Shari Redstone, sui suoi piani di vendere la compagnia.

L’offerta “migliore e finale” di Skydance prevede la fusione delle sue attività di intrattenimento con Paramount, la raccolta di 3 miliardi di dollari per rilevare gli azionisti comuni con un premio di circa il 30% su un prezzo per azione inalterato di 11 dollari e il pagamento a Redstone di quasi 2 miliardi di dollari per la sua quota di controllo, ricorda Cnbc.

RIFIUTATA LA PRIMA OFFERTA DI APOLLO

A fine marzo la società di private equity Apollo Global Management si è proposta di acquistare film e studi televisivi di Paramount per 11 miliardi di dollari, secondo un rapporto del Wall Street Journal. Il fondo ha offerto quindi più della capitalizzazione di mercato di 7,7 miliardi di dollari di Paramount Global.

La divisione studio della Paramount è da tempo nel mirino per l’acquisto. L’offerta è arrivata mentre un comitato indipendente del board della società stava esaminando un’altra offerta di Skydance Media per fondersi con tutta la Paramount. Dopodiché, rapporti dei media hanno riportato che Apollo Global Management ha dichiarato alla Paramount durante il fine settimana di essere interessata ad acquisire l’intera società per oltre 26 miliardi di dollari, compreso il valore del debito della Paramount.

CHE SUCCEDERÀ TRA PARAMOUNT E SKYDANCE

Ma la Paramount aveva deciso di rifiutare l’offerta di Apollo e procedere con le trattative in corso con Skydance, diventate successivamente esclusive. Skydance ha accettato di pagare più di 2 miliardi di dollari per National Amusements, la holding dietro Paramount, ha riferito Bloomberg News.

Una combinazione di due degli studios più famosi di Hollywood attirerebbe l’attenzione dell’amministrazione Biden, che recentemente ha mostrato un atteggiamento più aggressivo nei confronti delle grandi fusioni aziendali, sottolinea ancora il Guardian.

L’OFFERTA COMBINATA DI APOLLO CON SONY

Ma ora è arrivata l’offerta da 26 miliardi di dollari per Paramount Global da Sony e Apollo che valorizza l’azienda più dell’attuale valore di 22 miliardi di dollari. Il Wall Street Journal ha riferito che Sony diventerà un azionista importante se l’acquisizione sarà realizzata.

Back To Top