skip to Main Content

Come vanno i conti di Poste italiane settore per settore

Poste Agcm Italiane Milkman

Tutti i dettagli sui conti 2020 del gruppo Poste Italiane con l’andamento dei settori corrispondenza, pacchi, pagamenti, mobile, servizi assicurativi

 

La pandemia da Covid influenza anche gli utili del gruppo Poste italiane, che segnano una diminuzione a doppia cifra. In calo anche i ricavi. Nonostante questo l’azienda conferma la politica dei dividendi, proponendo una cedola dello 0,48%, superiore del 5% rispetto a quella staccata nel 2020.

Tutti i dettagli.

I NUMERI DI POSTE ITALIANE

Partiamo dai numeri generali. Il gruppo Poste, in base ai dati preliminari, ha chiuso il 2020 con un utile netto di 1,21 miliardi di euro, in flessione del 10,2% rispetto agli 1,34 miliardi contabilizzati nel 2019. I ricavi sono stati pari a 10,53 miliardi di euro, in contrazione del 4% rispetto ai 10,96 miliardi realizzati l’anno precedente. Il risultato operativo è sceso da 1,77 miliardi a 1,52 miliardi di euro (-14,1%).

LE PAROLE DI DEL FANTE

Numeri, seppur in calo, che non preoccupano l’amministratore delegato di Poste italiane, Matteo del Fante. “Nonostante il primo e più duro lockdown abbia avuto un impatto grave sull’operatività per un quarto dell’anno, la resilienza dei nostri business ha portato nel 2020 ad un utile netto di 1,2 miliardi di euro”, sottolinea l’amministratore delegato del gruppo.

UN DIVIDENDO MAGGIORE DEL 5% A QUELLO DEL 2020

Ed è per questo, aggiunge il top manager, che  è nostra intenzione proporre un dividendo di 0,486 euro che rappresenta un incremento del 5% anno su anno”.

I NUMERI DEL QUARTO TRIMESTRE DI POSTE ITALIANE

Positivi i numeri del quarto trimestre 2020, con i ricavi aumentati dell’1,4% a 2,96 miliardi di euro, mentre l’utile netto è balzato del 18,7% a 308 milioni di euro (utile normalizzato a 408 milioni).

RICAVI DA PACCHI

In linea con i numeri del quarto trimestre 2020, i ricavi del settore Corrispondenza, pacchi e distribuzione sono in aumento dell’1,4% a 950 milioni di euro. Se si guarda all’intero anno appena chiuso, invece, il settore registra un calo dell’8,3% rispetto al 2019, con ricavi a 3,2 miliardi nel 2020.

SETTORE PAGAMENTI E MOBILE

Crescono i ricavi da Pagamenti e mobile. Nel quarto trimestre toccano quota 215 milioni, a più 15,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nel 2020 hanno totalizzato un totale di 737 milioni, in crescita dell’11,1%. Un risultato, spiega il gruppo in un comunicato stampa, ottenuto grazie “all’accelerazione dei pagamenti digitali e tramite carta e a ricavi stabili da servizi di telecomunicazione”.

I RICAVI DA SERVIZI FINANZIARI PER POSTE ITALIANE

Segno negativo per i ricavi da servizi finanziari: meno 0,1% nel quarto trimestre (a 1,3 miliardi) e meno 3,7% nel 2020 rispetto al 2019, a 4,9 miliardi complessivi.

IL SETTORE DEI SERVIZI ASSICURATIVI

I ricavi da servizi assicurativi, nel quarto trimestre, si attestano a 451 milioni, in crescita dello 0,1% anno su anno. Per l’intero anno i ricavi si sono attestati a 1,6 miliardi, in calo dell’1,6% rispetto al 2019.

poste

Poste 4

poste

Qui il Comunicato di Poste italiane sui Risultati preliminari del 2020. 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore