skip to Main Content

Che cosa succede in Borsa a Roche

Roche Alzheimer

Il fallimento della sperimentazione di un potenziale farmaco per contrastare l’Alzheimer ha fatto crollare in Borsa il gruppo svizzero Roche. Ecco quanto costerà alla casa farmaceutica e per chi, invece, si spiana la strada

 

La sperimentazione sul gantenerumab, un potenziale farmaco del gruppo svizzero Roche per contrastare l’Alzheimer, non è andata a buon fine e il gruppo svizzero ieri è crollato in Borsa.

Ecco cosa è successo e le previsioni degli analisti.

IL FARMACO DI ROCHE CONTRO L’ALZHEIMER

Il gantenerumab, il candidato farmaco per l’Alzheimer di Roche, è un anticorpo che prende di mira la proteina beta-amiloide che si accumula nel cervello anni prima della comparsa dei sintomi dell’Alzheimer.

GLI STUDI FARMACOLOGICI

Roche ha condotto due studi identici, ciascuno con circa 1.000 partecipanti, che sono stati esaminati e interrogati dai medici per oltre due anni. In ciascuno studio, ai volontari sono stati assegnati in modo casuale il gantenerumab o un placebo.

Il farmaco è stato associato a una riduzione relativa del declino clinico dell’8% nel gruppo 1 e del 6% nel gruppo 2 rispetto al placebo, ma questi risultati sono stati giudicati “non statisticamente significativi”.

Gli esperti misurano i cambiamenti cognitivi e funzionali in sei aree, tra cui la memoria, l’orientamento, la capacità di giudizio e di risoluzione dei problemi, gli affari della comunità, la casa e gli hobby e la cura della persona.

I RISULTATI

Entrambi gli studi, condotti su pazienti con decadimento cognitivo lieve dovuto ad Alzheimer e demenza di Alzheimer lieve – collettivamente chiamata malattia di Alzheimer precoce – non hanno mostrato di rallentare la progressione della demenza. Infatti, come dichiarato dalla casa farmaceutica con sede a Basilea, il composto ha rimosso meno amiloide beta di quanto i ricercatori si aspettassero.

L’annuncio è arrivato ieri dalla casa farmaceutica che, tuttavia, aveva già messo le mani avanti vista e considerata la storia di fallimenti in questo settore.

COME HA REAGITO LA BORSA

Stando a Reuters, gli analisti del Credit Suisse, che avevano visto una probabilità del 20% che il farmaco raggiungesse un picco di vendite annuali di 10 miliardi di dollari, hanno descritto il fallimento della sperimentazione come ‘inequivocabile’. Per gli analisti di Berenberg la probabilità saliva addirittura al 50%.

Ragione per cui, aggiunge l’agenzia di stampa, ieri le azioni Roche sono scese del 3,4%, toccando il minimo da quasi sette settimane.

PIOVE SUL BAGNATO

In tutto ciò, sempre secondo quanto riportato da Reuters, gli analisti hanno dichiarato che i risultati della sperimentazione avrebbero avuto un impatto sulla fiducia del mercato azionario nella capacità di ricerca di Roche, soprattutto dopo che la speranza di immunoterapia per il cancro al polmone tiragolumab è fallita nella sperimentazione all’inizio di quest’anno, colpendo le azioni della società.

“La pipeline di sviluppo ha deluso un po’ troppo spesso per mantenere il titolo nella lista dei preferiti”, hanno affermato gli analisti della Luzerner Kantonalbank.

La battuta d’arresto, afferma Reuters, costituirà un’ulteriore sfida per Thomas Schinecker, responsabile della diagnostica di Roche, che sarà promosso a marzo.

GLI ALTRI FERITI

In merito ai risultati negativi sul gantenerumab è andata anche peggio a Morphosys, il partner tedesco nella licenza del farmaco di Roche che, secondo Il Sole24Ore, ieri alla Borsa di Francoforte è arrivato a perdere fino al 30%.

IL FARMACO CONTRO L’ALZHEIMER CHE INVECE POTREBBE FARCELA

Ora la sfida è tutta nelle mani delle rivali Biogen ed Eisai, che con il loro farmaco sperimentale lecanemab hanno già dimostrato in un ampio studio clinico di Fase 3 di rallentare del 27% il declino della malattia e, infatti, ieri la Borsa ha premiato le azioni Biogen, che sono salite del 3,8% nelle contrattazioni premarket.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore