Economia

Che cosa si muove in Bper in vista di una fusione

di

Tutte le ultime novità in casa Bper. Fatti, nomi, indiscrezioni e scenari

Bper snellisce la linea di comando e si accinge a nominare un advisor per studiare una fusione.

Con chi si fonderà la Banca Popolare dell’Emilia Romagna? Ubi Banca, Banco Bpm o Mps? Nel frattempo il cda ha deliberato modifiche all’organigramma. Ecco tutti i dettagli.

Il consiglio di amministrazione di Bper Banca, infatti, ha deliberato una revisione del modello organizzativo di vertice, per rendere più efficiente il governo e la gestione della banca e del gruppo.

Nel dettaglio – si legge in una nota – “la volontà di assicurare maggior sintesi nelle scelte di sviluppo dell’attività, ha indotto l’organo amministrativo della Banca a ritenere opportuna per il prosieguo l’attribuzione a un unico esponente della sovrintendenza dell’azione delle strutture di governo, di business ed operative”.

“Sotto tale aspetto, sono state definite con l’attuale Direttore Generale Fabrizio Togni, previo coinvolgimento ed espressione di parere favorevole del Comitato per le Remunerazioni, le condizioni per una risoluzione consensuale anticipata, al 31 dicembre 2019, del rapporto in essere”.

Il cda – si legge nella nota – ha ritenuto di non attivare il percorso strutturato definito nel Piano di Successione adottato dalla Società ai fini della scelta del nuovo Direttore Generale, ma di attribuire tale carica a Alessandro Vandelli, Amministratore delegato della Banca: quindi Vandelli, a far data dal 1° gennaio 2020, oltre alla carica di Amministratore delegato, ricoprirà pertanto anche la carica di Direttore Generale.

Infine il consiglio diaAmministrazione, previo coinvolgimento ed espressione di parere favorevole del Comitato per le Nomine, ha deliberato un rafforzamento della compagine di Direzione Generale, provvedendo alla nomina a Vice Direttore Generale Vicario di Stefano Rossetti, sino a pochi giorni fa Direttore Generale dell’incorporata Unipol Banca.

Ha osservato Mf: “oggi quasi tutte le banche italiane hanno eliminato la carica del direttore generale, accorpandola in quella del ceo. Un modo per semplificare la struttura organizzativa e omologarla agli standard europei. L’ultima in ordine di tempo a procedere in questa direzione era stata Unicredit con l’uscita, all’inizio di quest’anno, del dg Gianni Franco Papa”.

Con questa nuova governance Bper si accinge ad affrontare gli importanti appuntamenti del 2020, oltre al delicato scenario di una fusione. Sul lato industriale l’attività di de-risking procederà con una cartolarizzazione assistita da garanzia pubblica (gacs) dall’importo nominale di almeno un miliardo, estendibile fino a due. Sul deal potrebbero mettersi presto al lavoro il servicer milanese Prelios e gli arranger Jp Morgan e Société Générale . Ci sarà poi da sbloccare il dossier Arca sul quale Bper è al lavoro ormai da qualche mese. Accantonata l’ipotesi di una quotazione in borsa, l’intenzione sarebbe quella di individuare un partner industriale che più di un osservatore vede in Anima Holding”, ha aggiunto Mf.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati