skip to Main Content
ads

Cdp, Muzinich, Pagani e le amnesie a 5 stelle

Cdp Recovery

Come è nata e chi ha approvato l’operazione di Cdp con il fondo statunitense Muzinich dove ai vertici c’è l’ex direttore generale del Tesoro, Fabrizio Pagani.

 

La Cdp capeggiata da Dario Scannapieco pappa e ciccia con il fondo americano Muzinich dove lavora l’ex dg del Tesoro, Fabrizio Pagani?

La domanda serpeggia nei palazzi della politica dopo un comunicato di Cdp la scorsa settimana e un articolo odierno del quotidiano La Notizia, sempre molto attento e appassionato ai movimenti del Movimento 5 Stelle.

“Cento milioni al fondo estero, lo strano investimento della Cdp, l’ad Scannapieco vara l’operazione con Muzinich”, si legge sul quotidiano.

In effetti l’8 febbraio scorso un comunicato di Cassa depositi e prestiti (controllata dal ministero dell’Economia) attesta: “Un miliardo di euro per offrire nuove opportunità di crescita e finanziamenti a oltre 100 PMI e Mid Cap europee colpite dagli effetti economici della pandemia. Questo è l’obiettivo del fondo Muzinich Diversified Loans Fund II in cui Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) si sono impegnati a investire complessivamente 150 milioni di euro (rispettivamente 100 milioni da CDP e 50 milioni dal FEI)”.

Ma a ben vedere l’operazione, comunicata la settimana scorsa, è stata presentata e approvata durante la gestione Cdp di Fabrizio Palermo, l’amministratore delegato non confermato dal governo Draghi che ha scelto Scannapieco, già vicepresidente della Bei, alla testa del gruppo Cassa depositi e prestiti.

L’operazione, infatti, ha avuto l’ok nel marzo 2021 con un passaggio nel cda, quando alla guida di Cdp c’era Palermo.

Comunque la mossa, come ha dichiarato l’attuale numero uno di Cdp, Scannapieco, è “in linea con gli obiettivi del Piano Strategico 2022-2024”.

I 100 milioni del gruppo controllato dal Mef e partecipato dalle fondazioni bancarie hanno destato interesse anche perché ai vertici del fondo Muzinich (che lavora con le maggiori banche e istituzioni del mondo) c’è l’ex direttore generale del Tesoro, Fabrizio Pagani, ora Global Head of Economics and Capital Market Strategy di Muzinich,

Quello stesso Pagani che si profonde in critiche e consigli a Tesoro e istituzioni su cosa fare e non fare su Mes, Recovery Plan, debito pubblico e non solo.

Il silenzio, a volte, può essere opportuno e non solo d’oro.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore