skip to Main Content

Debito estero, litio e batterie. Perché in Bolivia la Corea del Sud è una piccola Cina

L’indebitamento estero della Bolivia non parla solo cinese ma anche coreano. Nel mirino di Seul il litio boliviano

Start Magazine aveva già parlato dell’indebitamento estero complessivo della Bolivia sotto le presidenze di Evo Morales e in particolare dei prestiti ottenuti dalla Cina. Ma tra i paesi da cui la Bolivia dipende c’è anche la Corea del Sud.

LA COREA DEL SUD COME LA CINA?

Rispetto a quello con altri paesi, l’indebitamento contratto dalla Bolivia con la Corea del Sud ha iniziato a raggiungere un saldo complessivo sufficientemente rilevante da essere citato nei rapporti della Banca Centrale Boliviana consultati, proprio durante l’egemonia presidenziale dei tre pieni mandati di Morales (2006-2019).

Graficamente ha poco senso riportare un confronto con il saldo dell’indebitamento estero complessivo, come si era fatto invece con la Cina, poiché risulterebbe poco apprezzabile a livello visivo, in quanto c’è troppa differenza fra questo e la sua parte contratta con la Corea del Sud. Pertanto è preferibile fare un confronto fra il saldo complessivo dei prestiti contratti con Pechino e quelli con Seul.

I rispettivi saldi di indebitamento mostrano l’innegabile preponderanza cinese, e quindi, a differenza di quanto avviene con il Dragone, questa relazione debitoria non induce particolari preoccupazioni per la sovranità sostanziale boliviana, in quanto le somme prestate sono sì importanti per un paese in via di sviluppo come la Bolivia, ma relazionate al saldo del debito estero complessivo non determinano un ammontare rilevantissimo.

IL DEBITO ESTERO

Dando una visione d’insieme al debito estero boliviano e ai suoi maggiori prestatori, il ruolo sudcoreano confrontato con quello avuto nello stesso periodo preso in considerazione da altri paesi come Germania e Francia forse potrebbe anche risultare poco degno di interesse, come è possibile vedere nella tabella sottostante.

Tuttavia, c’è un fattore che rende quantomeno degno di menzione questa relazione: il litio.

IL LITIO

Notoriamente questo minerale serve per la produzione di batterie ricaricabili, molto importanti per un paese che, come la Corea del Sud, si distingue per le sue produzioni in campo elettronico. La necessità sudcoreana di rifornirsi di questo materiale, le cui riserve nel sottosuolo boliviano sono stimate essere la metà di quelle mondiali, giustifica questi investimenti in Bolivia, e riguarda tutto il mondo industrializzato, soprattutto ora che si stanno affermando nelle vendite anche le auto elettriche, le cui batterie per essere prodotte necessitano proprio del litio.

Similmente a quanto accade con la Cina, la Corea del Sud investe nel settore minerario e in infrastrutture che permettano un più rapido collegamento con i porti sulla costa pacifica, per poi consentire a questo di essere spedito via nave alle industrie nella penisola asiatica.

LE BATTERIE

I prestiti contratti con la Corea del Sud e la cooperazione che con essa intrattiene la Bolivia sono degni di interesse anche per un altro aspetto: il progetto di destinare parte del litio estratto grazie a questo lavoro di squadra alla realizzazione di batterie direttamente in Bolivia, e per un paese che tradizionalmente punta alle esportazioni di materie prime ciò determinerebbe un importante passo in avanti nello sviluppo economico.

I progetti di cooperazione per la produzione di batterie coinvolgono anche altri paesi come la Cina e la Germania. Al momento si è fermi ad una fase preliminare di accordi che si protrae da circa una decade, ma nel corso dei prossimi anni si potrebbe giungere finalmente a compimento.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore