.Economia, .Economia / Start up, Economia

Amazon consegne in stile Uber con ‘On my way’

di

Amazon

Amazon è alla ricerca di nuove soluzioni per abbattere i costi di consegna. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal la società guidata da Jeff Bezos vorrebbe coinvolgere gli utenti nella consegna delle merci, seguendo un modello simile a quello utilizzato da Uber.

Il colosso dell’ eCommerce starebbe sviluppando un’applicazione mobile che prevede il pagamento della gente comune piuttosto che le società di consegna. Se qualcosa si sa sul nome, il servizio in questione prenderebbe il nome di ‘On my way’, nulla ancora si sa a riguardo struttura tariffaria dell’offerta che sarebbe ancora in fase di elaborazione.

Con ‘On my way’ la società di Seattle vorrebbe avere un maggior controllo delle consegne e riuscire ad abbattere i costi logistici. Il costo del trasporto sono cresciuti lo scorso anno in modo più rapido rispetto alle entrate, circa del 31%,. Solo l’anno scorso, le spese di spedizione di Amazon erano saltate da 2,07 miliardi dollari a 8,7 miliardi dollari, il 9,8% del fatturato, rispetto al 8,9% dell’anno precedente. Nello sviluppo del programma Amazon dovrà fare bene i conti considerando che gli spedizionieri, negli USA, offrono servizi efficienti e dai prezzi contenuti. UPS ad esempio effettua consegna per una medi di circa 8 dollari per consegnare un pacco entro il territorio nazionale. Insieme al servizio “On My Way”, Amazon starebbe considerando ad un servizio on-demand di taxi chiamato Rides, ma su questo resta ancora il massimo riserbo Rides.

Amazon è sempre alla ricerca di nuove soluzioni di consegna, in alcune città statunitensi sono utilizzate le bicilette per il servizio Prime Now che permette consegne in un’ora e ha contratti con imprese di logistiche per la consegna di generi alimentari freschi.

Non da ultimo, Amazon vorrebbe dare la stretta di vite necessaria per le consegne via drone, ma resta ancora lo scoglio della regolazione Federale in materia le cui norme limitano i voli alle ore di luce, a tenere la bassa quota e non superare la linea visiva dell’operatore. In tema di droni manca ancora una legislazione globale e la regolamentazione ha ancora numerose lacune in tema di voli commerciali, tanto che in materia gli americani invidiano le norme europee.

Amazon

Jeff Bezos

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati