.Economia, .Economia / Start up, Economia

HP si fa in due per superare la crisi

di

Entrambe le aziende saranno quotate in borsa separatamente con un fatturato annuale di 50 miliardi di dollari. Una decisione questa presa per rivitalizzare le sorti del colosso americano che nel 2012 ha varato un piano di ristrutturazione che prevedeva 50.000 esuberi tra licenziamenti e prepensionamenti. Una cifra  destinata a salire di cinquemila unità a causa del calo del fatturato totale registrato anche nel 2013 (-6,7%) e che è maggiormente evidente nella divisione dei computer (-7,1%). Sempre l’anno scorso il colosso cinese Lenovo ha scalzato Hp il primato di azienda mondiale dei pc per numero di vendite.

“La decisione di separarci in due aziende leader di mercato sottolinea il nostro impegno nel progetto di rilancio. Ciascuna azienda singolarmente avrà l’indipendenza, il focus, le risorse finanziarie e la flessibilità necessari per adattarsi rapidamente alle dinamiche di mercato e alle esigenze dei clienti, generando anche valore per gli azionisti. Saremo in una posizione migliore per competere sul mercato”, ha spiegato l’amministratore delegato di Hp Meg Whitman.

Il settore maggiormente in espansione è infatti quello dell’hardware e soprattutto dei servizi per i clienti corporate.“Negli scorsi tre anni abbiamo spinto forte sull’innovazione nei servizi per aziende – ha aggiunto la Whitman parlando della nuova Hp Enterprise – con offerte come  i server Apollo, Gen 9, Moonshot, lo storage 3PAR, la piattaforma di gestione Hp OneView, Hp Helion Cloud e tutta una serie di software e servizi per la sicurezza e gli analytics. Hewlett-Packard Enterprise darà un colpo di acceleratore all’innovazione nelle aree chiave”.

Già nel 1999 Hp effettuato un primo scorporo dando vita allo spin-off di Agilent Technologies, produttore di hardware e nel 2011, dopo l’acquisizione della società di software britannica Autonomy Corp., aveva ipotizzato di separare il ramo dei pc tradizionali. L’allora amministratore delegato, Leo Apotheker fu poi allontanato in quanto quest’operazione finanziaria non si rivelò fortunatissima e lo scorporo non venne più effettuato.

L’attuale Ceo Meg Whitman, Hp ha invece riorganizzato l’azienda fondendo la divisione dei Pc con quella delle stampanti e decidendo la nascita della Hewlett-Packard Enterprise di cui diverrà Presidente e amministratore delegato, ruoli che spetteranno a Dion Weisler in Hp Inc.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati