skip to Main Content

Tutti i tagli anche spagnoli dell’app per la spesa a domicilio Gorillas

Gorillas

Dopo i licenziamenti annunciati nella sede di Berlino, l’app tedesca per la consegna di generi alimentari Gorillas sta valutando la possibilità di tagliare posti di lavoro in Spagna

Continua la ristrutturazione di Gorillas, l’app tedesca per la consegna di generi alimentari.

La società con sede a Berlino sta valutando la possibilità di tagliare i posti di lavoro in Spagna. Pertanto, ha chiesto ai suoi lavoratori di eleggere rappresentanti per il processo, ha dichiarato martedì Gorillas ripresa da Reuters.

Già il mese scorso la piattaforma di consegne di generi alimentari ha licenziato metà dei suoi dipendenti nella sua sede di Berlino.

In quell’occasione la società tedesca aveva affermato in un comunicato che stava licenziando circa 300 dipendenti da una “forza lavoro d’ufficio globale” di 600. Questa forza lavoro include anche circa 14.400 dipendenti che lavorano in magazzino e come autisti di consegna, sottolineava The Verge.

Allo stesso tempo l’azienda ha previsto di concentrare maggiormente la propria attenzione su cinque mercati che rappresentano il 90% dei suoi ricavi: Regno Unito, Stati Uniti, Germania, Francia e Paesi Bassi. La società opera anche in altri quattro mercati europei — Spagna, Danimarca, Italia e Belgio — dove afferma di “esaminare tutte le possibili opzioni strategiche per il marchio Gorillas”. Ciò potrebbe significare ritirarsi da questi mercati.

Tutti i dettagli.

COSA FARÀ L’APP TEDESCA IN SPAGNA

Gorillas sta valutando licenziamenti in Spagna.

I clienti nelle quattro città spagnole in cui opera Gorillas – Madrid, Barcellona, Valencia e Alicante – continueranno a essere serviti per il momento, ha affermato la società in risposta a una richiesta di commento di Reuters.

La start-up, fondata nel 2020, impiega attualmente diverse centinaia di persone in Spagna, dove i suoi concorrenti locali includono Getir e Glovo.

LA STRATEGIA

Il mese scorso, Gorillas ha detto che avrebbe licenziato 300 persone, dimezzando il personale amministrativo, poiché cerca di diventare redditizio dopo essere cresciuto rapidamente durante la pandemia Covid.

La società ha anche annunciato che avrebbe preso in considerazione la vendita delle sue attività in Belgio, Danimarca, Italia e Spagna. Solo in Spagna sono stati esaminati i licenziamenti, ha sottolineato martedì la società tedesca.

COS’È GORILLAS

Gorillas è diventato noto nel mercato delle consegne di generi alimentari super veloce l’anno scorso. L’azienda vende prodotti freschi e altri articoli consegnati dai centri di distribuzione urbani ai clienti entro 10 minuti. Inoltre è una delle prime startup europee a lanciarsi nel settore ed è cresciuta fino a oltre 10.000 dipendenti (compresi i riders) e si è rapidamente espansa in tutta Europa, riporta Sifted, magazine agganciato al Financial Times.

Lo scorso anno Bloomberg scriveva che “Gorillas fa parte di un gruppo di servizi di consegna rapida di generi alimentari che ha guadagnato popolarità nell’ultimo anno poiché le persone hanno trascorso più tempo a fare shopping a casa durante la pandemia di coronavirus”.

LA CINESE TENCENT TRA GLI INVESTITORI

Finora ha raccolto 1,3 miliardi di dollari in finanziamenti VC, da grandi nomi come Tencent, DST Global, Coatue e Delivery Hero.

LE APP DI CONSEGNA FANNO FATICA A CRESCERE?

Ma sulla scia recessione globale che colpisce il settore tecnologico in modo più ampio, sembra che alcune app di consegna che hanno faticato a crescere potrebbero essere nei guai, evidenzia The Verge. A maggio di quest’anno l’app Gorillas è stata scaricata solo 320.000 volte, rispetto a 1,5 milioni di download per il rivale turco Getir.

Infine, alcuni rapporti dei media suggeriscono che la società ha avuto problemi a raccogliere più fondi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore