Circular economy

Puntare sulla green economy e sull’economia circolare per rilanciare l’economia e l’occupazione

di

Che cosa si è detto all’assemblea annuale di Rete Imprese Italia apertasi oggi a Roma, a Palazzo della Cancelleria, dal titolo “Convergenze – La visione delle MPMI per il futuro”.

“Puntare sulla green economy e sull’economia circolare per rilanciare l’economia e l’occupazione”.

E’ quello che ha detto il presidente di Confartigianato e di Rete Imprese Italia, Giorgio Merletti, nel suo intervento all’assemblea annuale di Rete Imprese Italia apertasi oggi a Roma, a Palazzo della Cancelleria, dal titolo “Convergenze – La visione delle MPMI per il futuro”.

I VANTAGGI DELL’ECONOMIA GREEN

“Oggi circa un terzo dei posti di lavoro nei Paesi del G20 dipende dalla qualità ambientale e delle risorse naturali”, ha affermato Merletti, che ha poi evidenziato come “l’adozione di politiche di green economy su scala globale potrebbe creare 24 milioni di posti di lavoro nel mondo entro il 2030, un processo nel quale – continua – l’impresa diffusa sul territorio può e deve giocare un ruolo da protagonista investendo nella sostenibilità dei processi e dei prodotti”.

ECONOMIA CIRCOLARE E CLIMA

Merletti ha parlato anche di cambiamento climatico che “si combatte con misure per ridurre i consumi di energia degli edifici oltre che con lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili; gli impatti generati dal consumo di risorse e dai rifiuti possono essere mitigati con la promozione dell’economia circolare; la qualità delle città può essere migliorata con azioni di rigenerazione urbana e lo sviluppo di una mobilità sostenibile”.

“Tutto ciò richiede professionalità che sappiano unire competenze specifiche e complementari, in una visione dell’impresa sostenibile che non solo ha un ruolo fondamentale nella mitigazione degli impatti ambientali, ma rappresenta un’opportunità fondamentale di sviluppo”.

IL RUOLO DELL’EUROPA

All’assemblea a cui hanno preso parte rappresentanti delle istituzioni, esponenti della politica e del mondo economico, sindacale ed imprenditoriale, Merletti, a proposito dell’Unione Europea ha sottolineato poi: “Noi crediamo convintamente nell’Europa e proprio per questo vogliamo che sia un’entità utile a migliorare la vita delle imprese e della società. Un’ Unione europea che sia a misura di artigiani e di micro, piccole e medie imprese e che riconosca il peso fortissimo che queste hanno in Europa dove garantiscono il 67 % dei posti di lavoro e il 60% del valore aggiunto”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati