.Ambiente / Energia, Energia

Da oggi 7000 led per la nuova Cappella Sistina

di

Dopo 3 anni di intensi studi, progetti, e lavori esecutivi, la Cappella Sistina e’ finalmente pronta a mostrarsi nel pieno splendore: sono entrati in funzione i due nuovi impianti, uno di climatizzazione, trattamento e ricambio dell’aria e uno di illuminazione con tecnologia LED, realizzati e offerti alla Santa Sede dalle aziende Carrier e Osram.

“Saranno gli affreschi di Michelangelo e degli altri grandi pittori a ringraziarci per questi impianti”, ha dichiarato Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, di fronte alla stampa di tutto il mondo durante la visita in anteprima. Grazie ai lavori, la Cappella Sistina e le pitture saranno preservate non solo dal tempo, ma anche dal turismo di massa.

Da oggi 7 mila led illumineranno il Giudizio Universale di Michelangelo Buonarroti e le altre opere dei grandi artisti italiani, tra cui quelle di Botticelli, del Perugino, del Pinturicchio e del Ghirlandaio, che arricchiscono la Cappella realizzata tra il 1475 e il 1481, all’epoca di papa Sisto IV della Rovere, da cui prese il nome.

“Il nuovo impianto di climatizzazione e di illuminazione della Cappella Sistina è un esempio di come ormai sia possibile ed inevitabile considerare l’efficienza energetica una forma di tutela per le opere d’ arte. Questa è la tesi sostenuta dalle recenti Linee Guida di AiCaARR sull’efficienza energetica nei patrimoni culturali. Con risparmi energetici ed in bolletta superiori al 50% si realizza un ambiente più idoneo per la conservazione e più rispettoso della vita futura dell’opera d’arte”. 

Lo scrive in una nota Livio de Santoli, presidente di AiCARR, Associazione italiana condizionamento dell’aria riscaldamento e refrigerazione, che in questi mesi sta lavorando al fianco delle istituzioni sui temi dell’efficienza energetica.

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati